Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
18 mag 2022

L'attivista iracheno: "Dittature in Medio Oriente? Noi le combattiamo con libri e idee"

Intervista a Faisal Al Mutar, fondatore di Global Conversations e Ideas Beyond Borders: "La nostra sfida per portare la democrazia in Medio Oriente"

18 mag 2022
elisa serafini
Esteri
Faisal Al Mutar, attivista e scrittore iracheno
Faisal Al Mutar, attivista e scrittore iracheno
Faisal Al Mutar, attivista e scrittore iracheno
Faisal Al Mutar, attivista e scrittore iracheno

Le libertà civili, in Medio Oriente, sono sempre più minacciate da governi dittatoriali e movimenti estremisti. In questo contesto, sono le idee a fare la differenza, e, in particolare, la loro diffusione. "Distribuiamo libri, traduciamo opere sul pensiero liberale e sulle democrazie. Sia contemporanei che più vecchi. Questo è per noi l’unico modo per far avanzare il Medio Oriente verso sistemi democratici e liberali", a raccontarlo è Faisal Al Mutar, attivista e scrittore iracheno, fondatore di Global Conversations e Ideas Beyond Borders, un’organizzazione che ha l’obiettivo di diffondere idee di libertà e democrazia in Medio Oriente. Faisal ha 30 anni ed è cresciuto in Iraq, sotto l’influenza di Saddam. A poco più di vent’anni ha iniziato a operare come attivista. Scampato a 3 diversi tentativi di rapimento e attacchi, Faisal si è rifugiato negli Stati Uniti dove è stato accolto con asilo politico e dove vive da alcuni anni. Il Giorno lo ha intervistato per comprendere meglio le sfide nell’ambito della laicità e democrazia in Medio Oriente. Quali sono le sfide più attuali per il Medio Oriente? "I cittadini, in Medio Oriente, hanno spesso due scelte, tra gruppi islamisti diversi. Non esiste una terza opzione. In alcuni Paesi in cui esiste una democrazia limitata, come Libano e Iraq, stanno nascendo nuovi movimenti e questo è incoraggiante. Dopo la creazione dello Stato moderno, le ideologie naziste hanno influenzato tutto il mondo arabo già negli anni ‘40. Poi c’è stata l’influenza russa, nelle decadi successive, con il comunismo. Quindi questa area del mondo ha conosciuto quasi solo queste influenze culturali, con veri e propri movimenti che introducevano queste ideologie nelle società. Quello che facciamo noi è introdurre idee legate alla libertà, al libero mercato e ai diritti civili. Le idee liberali, infatti, non sono mai riuscite a penetrare nella cultura e nella società ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?