Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
8 giu 2022
8 giu 2022

Covid, Germania in allerta: in autunno attesa recrudescenza del virus

Il consiglio degli eserti del governo tedesco ha formulato tre possibili scenari 

8 giu 2022
epa09599290 People queue for Covid-19 coronavirus vaccination at the main station vaccination center in Duesseldorf, Germany, 23 November 2021. Due to the increase in the number of infections, North Rhine-Westphalia state is tightening the coronavirus rules from 24 November. The focus is on 2G (vaccinated or convalescent) in the leisure sector and 3G (vaccinated or convalescent or with negative test) in the workplace. Nationwide, the 3G rule will apply on buses and trains as well as at the workplace. The 3G rules are expected to result in around one million citizen tests per day in North Rhine-Westphalia at the workplace, among other places. Unvaccinated people should also reconsider their negative attitudes towards vaccination as a result of the new regulations. Germany is dealing with a high number of new coronavirus COVID-19 infections.  EPA/SASCHA STEINBACH
Covid in Germania
epa09599290 People queue for Covid-19 coronavirus vaccination at the main station vaccination center in Duesseldorf, Germany, 23 November 2021. Due to the increase in the number of infections, North Rhine-Westphalia state is tightening the coronavirus rules from 24 November. The focus is on 2G (vaccinated or convalescent) in the leisure sector and 3G (vaccinated or convalescent or with negative test) in the workplace. Nationwide, the 3G rule will apply on buses and trains as well as at the workplace. The 3G rules are expected to result in around one million citizen tests per day in North Rhine-Westphalia at the workplace, among other places. Unvaccinated people should also reconsider their negative attitudes towards vaccination as a result of the new regulations. Germany is dealing with a high number of new coronavirus COVID-19 infections.  EPA/SASCHA STEINBACH
Covid in Germania

Berlino - "Le rimanenti lacune vaccinali e il declino dell'immunità nel corso del tempo, la continua evoluzione del virus e le malattie per altri patogeni respiratori faranno probabilmente nuova pressione sul sistema sanitario il prossimo autunno e inverno". Lo ha detto il consiglio degli esperti del governo tedesco sul Covid, il cui presidente ha sottolineato che "la pandemia non è certamente finita.

Gli esperti propongono quindi di preparare basi giuridiche per poter reagire rapidamente a possibili nuove ondate di virus. La coalizione semaforo del governo, tuttavia, sembra avere opinioni differenti sul da farsi. Il ministro della Salute, Karl Lauterbach della Spd, vuole lavorare a nuove regole e misure per l'autunno. Ma il ministro delle Finanze Christian Lindner, dei Liberali, ha dichiarato che "in generale non dovrebbero esserci più limitazioni alla libertà".

Il consiglio degli esperti ha formulato tre scenari. Nel caso peggiore dell'emergere di una nuova variante del virus, potrebbe essere necessario reinserire l'obbligo di mascherina e distanziamenti fino alla primavera del 2023. Limitazioni dei contatti personali sarebbero possibili ma non probabili. Negli altri due scenari i provvedimenti dovrebbero invece essere più leggeri.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?