Finisce a Sassari la stagione di Milano
Finisce a Sassari la stagione di Milano

Sassari, 2 giugno 2019 - Al PalaSerradimigni i fantasmi prendono corpo quando suona la sirena del supplementare. L'Armani Exchange compie il suo "harakiri" e getta al vento la sua stagione con un semifinale che mette a nudo tutti i limiti evidenziati durante l'anno. Sassari cancella l'Olimpia vincendo 108-96 facendo così il punto del 3-0 che riporta i sardi in finale sancendo il fallimento milanese. Non bastano 5 uomini in doppia cifra (Nunnally il migliore con 19 punti) per l'AX che, ancora una volta, paga con la difesa tutte le disattenzioni con Sassari che punisce ogni errore.

false

Il primo quarto è imbarazzante con ben 29 punti subiti, 14 addirittura segnati da un indemoniato Smith. Poi a cavallo tra primo e secondo periodo si accende Nedovic che firma 10 punti quasi in fila e riporta l'AX a contatto (35-33 al 13'). Poi è James che prima firma il pareggio (37-37), poi il sorpasso dall'arco (42-44), anche se all'intervallo la distanza è minima sul 51-52. Poi arriva il momento di black-out offensivo che inceppa il meccanismo: Nedovic segna il 64-66 al 26', ma l'AX non segna più, così al 31' la Dinamo vola 76-66. Nell'ultimo minuto Milano prova a risorgere con le triple di James e Nunnally (88-89), poi Pierre firma l'overtime a quota 89. Ma come 48 ore prima l'AX non ha la forza di giocare 5 minuti in più e Sassari compie il suo miracolo, con grande merito.


BANCO DI SARDEGNA SASSARI-ARMANI EXCHANGE MILANO 108-96 dts
29-21; 51-52; 74-66; 89-89
SASSARI: Spissu 2, Smith 29, McGee 2, Carter 4, Devecchi ne, Magro ne, Pierre 15, Gentile 7, Thomas 22, Polonara 7, Diop ne, Cooley 20. All. Pozzecco
MILANO: Della Valle ne, James 18, Micov 10, Ferraris ne, Fontecchio ne, Tarczewski 7, Nedovic 16, Kuzminskas 18, Cinciarini, Nunnally 19, Burns, Brooks 8. All. Pianigiani
Note: Tiri da 2: SS 23/45, MI 16/35; Tiri da 3: SS 12/21, MI 16/39; Tiri liberi: SS 26/35, MI 16/17; Rimbalzi: SS 43 (Thomas 8) MI 30 (Brooks 7), Assist: SS 23 (Gentile 7), MI 22 (James 7).