L'allenatore dell'Inter Simone Inzaghi
L'allenatore dell'Inter Simone Inzaghi

Milano - La campagna europea dell'Inter in Champions League inizia contro un'avversaria forte, già affrontata lo scorso anno con due sconfitte su due in carniere. Una di quelle contro cui serve la "partita perfetta", come dice Simone Inzaghi alla vigilia del confronto con il Real Madrid di Carlo Ancelotti. Dopo tre eliminazioni consecutive al termine della fase a gironi, uno dei grandi obiettivi della stagione è quello di superare lo scoglio iniziale dei raggruppamenti. "Non dobbiamo pensare al passato e non parlo solo della stagione scorsa ma praticamente dell'ultimo decennio - dice il tecnico interista - Abbiamo la possibilità da domani di scrivere una pagina importante del nostro presente. Il girone è difficile, ma vogliamo invertire la tendenza".

Tecnicamente, quello che preoccupa dei madrileni è soprattutto la qualità offensiva. "Con Modric hanno capacità di far girare il pallone ma anche di sorprenderti in profondità. Ci sono tanti giocatori forti in avanti e non possiamo concentrarci solo su uno perché vorrebbe dire farsi sorprendere dagli altri. Servirà grande attenzione nelle due fasi, sappiamo di affrontare una squadra a cui Ancelotti ha dato tanta organizzazione". 

Un dubbio di formazione, quello che riguarda la difesa, dove Alessandro Bastoni si è sottoposto ieri a una serie di esami risultati fortunatamente negativi. Il giocatore ha poi svolto un allenamento più blando, ma oggi è stato chiamato a "forzare" e lo stesso avverrà nella sgambata di domattina, quella che precede la partita. Se il campo darà il responso sperato il nazionale azzurro sarà della gara al fianco di Handanovic, intervenuto in conferenza stampa insieme a Inzaghi, e agli altri due titolari in difesa Skriniar e De Vrij. Confermato il centrocampo, con Darmian in vantaggio su Dumfries. In attacco Lautaro e Dzeko partono davanti rispetto a Correa.  

Alla vigilia della gara d'esordio in Champions il presidente Steven Zhang ha parlato alla squadra in videoconferenza ribadendo, si legge in una nota ufficiale del club, "l’impegno e la volontà di mantenere l’Inter competitiva in tutte le manifestazioni e l’obiettivo di continuare a vincere. Ha chiesto alla squadra di giocare con coraggio, libera da pressioni, di dare sempre il massimo sul campo contro ogni avversario".