Milano, 13 maggio 2018 - Ennesimo lancio di sassi contro un treno in Lombardia, dopo i vari episodi di questo genere che si sono verificati negli ultimi mesi, in particolare fra le stazioni di Milano Greco Pirelli e Sesto San Giovanni. In questo caso la sassaiola ha sfondato i vetri della motrice di un treno merci della Deutsche Bahn Italia all'altezza di Sesto. Il fatto è stato denunciato dai macchinisti del convoglio, che sarebbero riusciti a fotografare l'autore, e la Polfer sta indagando per arrivare ai responsabili.

Ieri nella stessa zona è stato soppresso il treno 10901 che sarebbe dovuto partire da Greco Pirelli per Brescia perché colpito da pietre lanciate dalla massicciata. Erano quasi le 6, il personale di Trenord stava effettuando le prove propedeutiche alla partenza sul convoglio 10901 delle 5.52 con destinazione Brescia: a un certo punto, i ferrovieri hanno notato un uomo che impugnava un grosso sasso preso dalla massicciata e lo scagliava con violenza contro la motrice, mandando in frantumi il vetro laterale. Per fortuna nessuno ferito ma il treno è stato soppresso. Non solo vandalismi, però. Sì, perché alle 8.20 è scattata l’ennesima aggressione nei confronti di un dipendente di Trenord.