Madre e figlio in manette

Madre e figlio di 73 e 42 anni sono stati arrestati dai carabinieri per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Trovati 26 dosi di droga, contanti e materiale per confezionarla. Processati col rito direttissimo, madre sotto obbligo di presentazione, figlio in carcere.

Avevano messo in piedi un’attività di spaccio a conduzione familiare madre e figlio, 73 e 42 anni. La coppia, arrestata dai carabinieri del nucleo radiomobile, era già finita nei guai con la giustizia solo pochi mesi fa. A tradirli ancora una volta è stata una serie di atteggiamenti considerati sospetti dai militari, che li hanno bloccati fuori dalla loro abitazione in via Mozart, nel quartiere di Borgo Misto. Sottoposti a un controllo e a una perquisizione all’interno della loro casa, i due non hanno potuto camuffare l’attività illecita. L’alloggio era stato infatti trasformato in un piccolo magazzino della droga. I carabinieri hanno trovato 26 dosi di stupefacenti, contanti e il materiale necessario al confezionamento della droga. Nello specifico, sono state sequestrate 22 dosi di cocaina per un totale di quasi 17 grammi, una dose di marijuana da poco più di 3 grammi e 3 dosi di hashish per un totale di 3,7 grammi, oltre a 765 euro in contanti, probabilmente provento dell’attività illegale.

Madre e figlio sono stati arrestati per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, lo stesso reato per il quale erano già finiti in manette lo scorso settembre, e successivamente sono stati processati col rito direttissimo. La donna ha ottenuto la misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria, mentre il figlio è stato portato al carcere di Monza. La.La.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro