Un incidente nel quale ha avuto un ruolo anche l’imprudenza, quello avvenuto alle 18 di sabato sulla Binasca, in territorio di Carpiano, al confine tra le province di Milano e Pavia. È qui che due auto si sono scontrate all’incrocio con la strada per cascina Morazzano. Ferite dieci persone, fra cui una bimba di 7 mesi, che ha riportato un trauma cranico dopo aver sbattuto la testina contro il parabrezza.

La piccola si trovava a bordo di una Ford Focus, sulla quale viaggiavano in totale otto persone, tre adulti e cinque bambini. L’abitacolo era dunque sovraffollato, e forse alcuni dei bambini erano in braccio agli adulti e non agganciati ai seggiolini. L’altra auto è una Panda; a bordo una mamma 32enne e il suo bimbo di 3 anni. I veicoli viaggiavano nella stessa direzione, l’impatto è avvenuto mentre la Focus era in fase di sorpasso e la Panda di svolta. Entrambe le auto sono finite fuori strada.

Tutte le persone coinvolte nell’incidente hanno avuto bisogno di cure. La più grave è la piccola di sette mesi, trasportata in elicottero al Papa Giovanni di Bergamo e ricoverata in prognosi riservata. Grave anche lo zio della bimba, un 37enne che era al volante della Focus ed è stato portato al San Raffaele.

L’incidente è accaduto nel punto dove, a novembre, perse la vita Stefano Rossi, motociclista pavese, travolto, dopo uno scontro, da un furgone pirata.

Alessandra Zanardi