Blocco Diesel Euro 4
Blocco Diesel Euro 4

Milano, 6 ottobre 2018 -  Sono anni che l’Europa impone ai Paesi membri di limitare l’esposizione dei cittadini alle polveri sottili (Pm10). E sono anni che Comuni e Regioni bloccano le auto senza ottenere risultati concreti. Ora, con il nuovo Piano Aria, la Lombardia ha deciso di usare le maniere forti per provare a rendere più respirabile l’area della pianura padana.

Intanto bloccando i veicoli Euro 0 e i diesel Euro 1 ed Euro 2 per sempre dal lunedì al venerdì dalle 7.30 alle 19.30 nei 570 Comuni delle fasce 1 e 2. Mentre fino al 31 marzo 2019 (con uno stop di sei mesi che sarà ripetuto ogni anno) i diesel Euro 3 non potranno circolare nei giorni feriali dalle 7.30 alle 19.30 nei 209 Comuni lombardi di fascia 1 e nei 5 Comuni di fascia 2 con più di 30mila abitanti. Con tutta una serie di deroghe - dai veicoli per portatori di handicap a quelli con più di tre persone a bordo - che contribuiscono a rendere spesso di dubbia interpretazione l’elenco di chi può effettivamente circolare e dove. Il rischio non è di poco conto: la multa prevista per chi trasgredisce il divieto varia da 65 a 450 euro. E in caso di reiterazione si potrebbe arrivare anche alla sospensione della patente. In questo scenario, c’è chi propone di esentare chi usa l’auto per poche migliaia di chilometri all’anno e pure chi, nel proprio Comune, decide di disobbedire non bloccando le vecchie auto.