La visita alla centrale unica di risposta di Milano (Lapresse)
La visita alla centrale unica di risposta di Milano (Lapresse)

Milano, 11 febbraio 2019 - Si dice "molto orgoglioso" che il servizio del Numero unico europeo 112 in Italia sia "partito da Varese" e sottolinea come "i dubbi iniziali sull'efficacia siano stati sciolti dai risultati performanti ottenuti sia per i tempi di risposta che per la riduzione del 50 per cento delle chiamate inappropriate".

Il presidente della Lombardia Attilio Fontana celebra così il '112 Day', una festa europea per il numero delle emergenze, in occasione della quale nella regione le porte delle centrali uniche di risposta si sono aperte ai cittadini. Anche Fontana ha scelto di farvi visita oggi a Milano. Presente anche il sottosegretario dell'Interno, Stefano Candiani. Questa giornata, puntualizza, "è fondamentale per continuare a sensibilizzare l'opinione pubblica sull'importanza del Numero unico europeo 112 e spingere i cittadini a utilizzare il servizio, in caso di necessità, con una frequenza maggiore di quanto accada oggi. Perché una telefonata può salvare una vita". Il servizio, prosegue il
governatore lombardo, ha "raggiunto livelli di eccellenza, tanto da essere esportato già in 8 regioni, in cui è già attivo, e in altre 6, in cui lo sta per essere".

"Ricordo - conclude Fontana - che, oltre al numero telefonico, esiste anche l'app '112 Where ARE U', che consente di essere soccorsi in tempi rapidi grazie alla geolocalizzazione. Invito tutti a scaricarla".