I dipendenti della Parker hanno creato una 'banca ore solidale'
I dipendenti della Parker hanno creato una 'banca ore solidale'

Gessate (Milano), 21 febbraio  2020 - Il lavoratore ha seri problemi di salute, la malattia è esaurita: si mobilitano i colleghi. Una "banca ore solidale" messa a punto con la dirigenza aziendale, e via alle ore in dono: quattro, sei, otto, dieci, sino a giornate intere. Nel calderone le ore di permesso retribuito (Par) della quasi totalità dei dipendenti. E il giorno di san Valentino, il felice conteggio: per il collega in difficoltà un pacchetto di 256 giornate da trascorrere a casa a curarsi e a riposare. Ma soprattutto, un pacchetto giornate prezioso ponte e accompagnamento alla pensione, che per il dipendente in difficoltà, 66enne, potrebbe scattare entro le prime settimane dell’anno prossimo.

"Una bella pagina per il movimento dei lavoratori". La bella pagina porta la firma di circa 190 dipendenti della Parker Hannifin spa, multinazionale del settore meccanico, produttrice di valvole ed elettrovalvole, che si trova in via Fermi, nella zona industriale di Gessate. Il lavoratore protagonista della vicenda ha 66 anni, vive in zona e da molti anni soffre di una patologia oncologica. Nelle prossime settimane sarebbe inesorabilmente arrivato il momento della cessazione del rapporto di lavoro: a casa da molti mesi, l’uomo aveva infatti esaurito ogni prolungamento possibile della malattia. "A questo punto - spiega per le Rsu Fabrizio Galloni - ci si è mobilitati come colleghi ed è stata coinvolta l’azienda, che, va detto, ha dimostrato grandi spirito collaborativo e disponibilità. Si sono vagliate diverse forme di intervento, e si è scelta la più snella: una banca ore solidale dove versare una quota dei propri Par, i permessi annui retribuiti. L’iniziativa ha raccolto un’adesione enorme. Basti dire che al collega, per arrivare a fine anno, sarebbero bastate 233 giornate, ne sono state devolute 256, molte di più".

La cassa è stata rimpinguata dai primi giorni di febbraio, i conteggi si sono chiusi nella giornata più adatta, quella di san Valentino. Ora l’ufficio personale provvederà alla notifica al lavoratore, "che naturalmente ha già saputo". Volti sorridenti ai cancelli dell’azienda, teatro nel 2018 di una lunga stagione d’agitazione e presidi per il rinnovo dei contratti di secondo livello. Ieri tutt’altra aria, "siamo contenti". Così una nota di Fiom Cgil, intitolata "lezione di solidarietà": "La storia del movimento dei lavoratori è costellata di pagine belle. Le metalmeccaniche e i metalmeccanici della Parker di Gessate ne hanno scritta una oggi, restituendo senso alla parola solidarietà in questi tempi dove troppo spesso a predominare sono l’individualismo e la competizione selvaggia".