Discoteca
Discoteca

San Vittore Olona (Milano), 6 aprile 2018 - Dichiarato fallito dal tribunale di Busto Arsizio. Finisce così la dolce vita notturna del Magriffe, il locale sanvittorese di corso Sempione che per anni è stato meta del popolo della notte che lo aveva eletto come discoteca più trendy della zona. Frequentata da personaggi del mondo dello spettacolo, la discoteca è fallita dopo una gestione non certo oculata iniziata a settembre del 2015, che ha preso il posto della storica Keba srl che il Magriffe lo aveva invece inaugurato il 18 dicembre del 2003. L’attuale amministratore è un egiziano mentre la società Magriffe srl, oggi fallita, faceva capo alla figlia dell’uomo. Il locale viaggiava in acque non certo buone ormai da mesi: aperto spesso soltanto la domenica per l’aperitivo, ma chiuso nel resto della settimana.

Nell'ottobre del 2016 al locale si era interessata anche la guardia di finanza di nell’ambito dell’operazione «Black dance». Diversi i lavoratori trovati impiegati irregolarmente nel locale. Ma alla società furono contestati anche la mancata emissione di migliaia di scontrini fiscali e ricavi non dichiarati per migliaia di euro. I lavoratori venivano pagati con compensi in nero. Una situazione che aveva già minato il fragile equilibrio economico della discoteca. Adesso davanti al giudice Elisa Tosi del tribunale di Busto Arsizio e al curatore Federico Scalise i creditori avranno trenta giorni per presentare le domande di insinuazione. Il 24 luglio di terrà invece l’esame dello stato passivo della discoteca. Fra i creditori richiedenti si è già fatta avanti la Carma srl, proprietaria dei locali nei quali aveva sede la discoteca.