L’INNOVAZIONE è la strategia adottata per assicurare la crescita di Boggi Milano, brand del Made in Italy presente sul mercato con 190 negozi in più di 38 Paesi. La progettazione dei capi di abbigliamento Boggi Milano nasce dall’incontro di due elementi essenziali: la qualità dei tessuti – prediligendo fibre organiche, materiali riciclati, tessuti certificati e all’avanguardia – e la ricerca stilistica, applicata alla visione di un nuovo modo di vivere dell’uomo contemporaneo. Boggi Milano esprime un’esperienza retail omnicanale, frutto della perfetta integrazione tra mondo fisico e digitale. L’azienda nel 2016 ha creato la Boggi Milano Academy, una vera e propria accademia interna, con l’obiettivo di formare le nuove risorse ed essere così sempre aggiornati sui cambiamenti in atto nel panorama globale. "L’innovazione digitale rappresenta uno dei pilastri della nostra strategia di sviluppo, indispensabile per restare in sintonia con il mercato – spiega Gianluca Monteleone – member of...

L’INNOVAZIONE è la strategia adottata per assicurare la crescita di Boggi Milano, brand del Made in Italy presente sul mercato con 190 negozi in più di 38 Paesi. La progettazione dei capi di abbigliamento Boggi Milano nasce dall’incontro di due elementi essenziali: la qualità dei tessuti – prediligendo fibre organiche, materiali riciclati, tessuti certificati e all’avanguardia – e la ricerca stilistica, applicata alla visione di un nuovo modo di vivere dell’uomo contemporaneo. Boggi Milano esprime un’esperienza retail omnicanale, frutto della perfetta integrazione tra mondo fisico e digitale. L’azienda nel 2016 ha creato la Boggi Milano Academy, una vera e propria accademia interna, con l’obiettivo di formare le nuove risorse ed essere così sempre aggiornati sui cambiamenti in atto nel panorama globale. "L’innovazione digitale rappresenta uno dei pilastri della nostra strategia di sviluppo, indispensabile per restare in sintonia con il mercato – spiega Gianluca Monteleone – member of executive committee di Boggi Milano – Grande attenzione è stata prestata in questi anni alla creazione di un modello di vendita omnicanale, frutto dell’integrazione tra il canale fisico e quello digitale. Siamo molto soddisfatti dei risultati raggiunti ed estremamente orgogliosi di aver conseguito, prima azienda italiana, nel 2018 il Retail Technology Awards Europe per la categoria Best Instore Solution and Best Omnichannel Solution. Due i flussi fondamentali che alimentano il modello omnicanale Boggi Milano: Click&Collect, il cliente ha la possibilità di acquistare on line e ritirare quanto ordinato presso il punto vendita a lui più comodo. Una volta arrivato nello store selezionato, il cliente può ritirare il suo pacco e, se lo desidera, anche acquistare altri prodotti, seguendo i consigli del personal shopper a lui assegnato; Order in store, tutti gli store sono dotati di una app su tablet tramite la quale è possibile acquistare articoli presenti in collezione ma non disponibili in negozio. I capi selezionati su tablet vengono poi consegnati dove il cliente preferisce: a casa, nel negozio d’acquisto oppure in un qualsiasi altro negozio della rete. Grande attenzione viene anche prestata al Customer Service e i nostri sforzi sono costantemente orientati a fornire al cliente una consegna che sia veloce, efficace e il più possibile customizzata rispetto le sue esigenze. Sono allo studio un serie di iniziative che nei prossimi mesi daranno ulteriore forza e qualità alla nostra esperienza post-vendita".

Lo sviluppo si coniuga anche con un aumento dei livelli occupazionali?

"La priorità sulla quale siamo da anni focalizzati è la crescita professionale del nostro capitale umano, a cominciare da quello impegnato nella rete. Sono le persone che abbiamo nei nostri negozi a coprire il cosiddetto ‘ultimo miglio relazionale’ con il cliente ed è indispensabile che ciascuno si muova seguendo lo stesso cerimoniale e veicolando analoghi contenuti. Da Londra, dove recentemente abbiamo aperto un negozio in Regent Street, a Barcellona, piuttosto che Roma, Parigi, Berlino, Mosca e in qualsiasi altra città dove abbiamo un negozio, l’esperienza che il nostro cliente vive deve essere perfettamente sovrapponibile, senza alcuna sbavatura. È la coerenza globale che rende grande un Brand e noi prestiamo estrema attenzione a questo aspetto. A tal fine nel 2016 abbiamo dato vita alla Boggi Milano Academy, una vera e propria Retail University interna, con la quale formiamo con estremo scrupolo i nuovi assunti e ogni singola persona che opera nei nostri negozi".

Di quali figure professionali avete bisogno?

"L’esecuzione di una strategia digitale impone l’acquisizione e l’adeguato coordinamento di innumerevoli figure professionali, altamente qualificate, nei più svariati ambiti: dall’IT al Digital Marketing, dalla Supply Chain al CRM. Senza dimenticare l’utilizzo di indispensabili competenze esterne in ambiti più specifici come ad esempio il SEO, la pianificazione di campagne digitali piuttosto che la gestione dei canali sociali, dove ci avvaliamo di agenzie esterne capaci di supportarci in maniera ottimale".

Boggi Milano continua, infine, il proprio impegno di sostenibilità dedicando ancora più spazio all’interno della collezione a proposte e soluzioni dall’anima green. Nella primavera-estate 2021 infatti il brand lancia una serie di capi realizzati con una speciale tecnologia che ricicla i fondi di caffè utilizzandoli per la produzione dei filati: nascono così maglie, polo ed altri capi sostenibili contraddistinti da elevate caratteristiche di traspirabilità, asciugatura rapida e protezione dai raggi UV. Ma non solo. La collezione Boggi Milano PE 2021 presenta anche uno zaino prodotto impiegando il 100% di materiali derivati dal riciclo di bottiglie di plastica post-consumo, oltre a giacche e camicie realizzate in Tencel, un tessuto comodo, traspirante e leggero composto al 100% da fibre naturali e biodegradabili generate dalla cellulosa estratta dall’albero di eucalipto.