Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
26 lug 2021

RIFIUTI ELETTRICI, ITALIA LONTANA DAI TARGET UE "MIGLIORARE LA RACCOLTA"

26 lug 2021

TERRE RARE, cobalto, silicio, platino, tungsteno e rame a prezzi da capogiro. Una delle conseguenze economiche più subdole della pandemia è che le aziende fanno fatica a star dietro alla domanda di microchip e componenti elettronici perché scarseggiano le materie prime con cui produrli. Eppure la tecnologia per recuperare queste materie prime da vecchi pc e cellulari esiste. E costa molto meno che comprarle sui mercati internazionali, visto il rialzo esponenziale delle quotazioni negli ultimi mesi. Ma l’Italia è in ritardo rispetto ai target di raccolta dei rifiuti elettrici ed elettronici (Raee) fissati dall’Unione Europea e questo rende urgente intervenire sull’intera filiera. Per questo Erion, il più importante sistema multi-consortile no profit del settore in Italia, ha sviluppato un Libro Bianco dei Raee: 64 proposte frutto dell‘esperienza pluriennale maturata sul campo, che mirano a far crescere un settore fondamentale per un‘evoluzione sostenibile della nostra economia. Nel 2020 Erion ha gestito circa 270.000 tonnellate di Raee, un risultato in crescita rispetto all‘anno precedente. Eppure non è abbastanza, se pensiamo che in Italia si contano circa 5.000 punti di raccolta, contro gli oltre 10.000 presenti negli altri stati europei, e che si viaggia a circa 6 chilogrammi di Raee raccolti per abitante, quando si dovrebbe essere arrivati già da due anni a più di 9 chilogrammi. "Siamo ancora lontani dall‘obiettivo fissato dall‘Ue del 65% dell‘immesso sul mercato – commenta Giorgio Arienti, direttore generale di Erion – Da una parte, lo Stato sembra impotente e non sta facendo nulla per migliorare le cose; dall‘altra l‘Ue preme per risultati concreti e non credo tollererà ancora a lungo questa situazione". Le cause di questo divario tra Raee generati e Raee raccolti sono molteplici, prima fra tutte la scarsa informazione ai cittadini, ancora poco consapevoli sia della necessità di fare una raccolta differenziata sia delle possibilità che ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?