Quotidiano Nazionale logo
20 gen 2022

Oliena, allevatore ammazzato all'alba mentre esce da casa

La vitttima era già scampata a due agguati. Otto giorni fa un pastore era stato ucciso a fucillate nell'Ogliastra

Un omicidio � stato compiuto a Gairo, in provincia di Nuoro, 12 gennaio 2022. Non si conosce, al momento, il nome della vittima n� i dettagli dell'agguato. Sul posto sono arrivati i carabinieri del paese e della Compagnia di Jerzu, che hanno messo i sigilli alla zona e per ora mantengono il riserbo pi� assoluto su quanto accaduto. 
ANSA/MARIA GIOVANNA FOSSATI
Lo scorso 12 gennaio un pastore era stato ucciso a fuciliate a Gairo

Oliena (Nuoro), 20 gennaio 2022  - Ammazzato in pieno centro di Oliena, un allevatore di 59 anni, Tonino Corrias.L'agguato è avvenuto in paese, vicino al Municipio, quando l'uomo uscito di casa all'alba stava salendo in auto per recarsi a lavoro. L'allevatore è  stato colpito da più fucilate. La strada, Via Agostino Depretis, è un vicolo molto stretto ed è probabile che il killer - o gli assalitori, nel caso fossero più persone - abbia agito da distanza ravvicinata.  I carabinieri, coordinati dal tenente colonnello Gianluca Graziani, comandante della compagnia di 
Nuoro, analizzeranno anche le telecamere di sorveglianza del vicino Municipio per cercare di capire se in qualche fotogramma possa essere stato immortalato il passaggio di qualche persona.

Corrias era scampato per due volte alla morte. La prima del 2001 quando era rimasto ferito alla spalla e al braccio da alcuni colpi di arma da fuoco. L'agguato allora era avvenuto nel periodo della cosiddetta faida di Oliena che in tre anni, dal 2001 al 2003, aveva mietuto sette vittime. Una faida, secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, nata dalla divisione di un gruppo che aveva partecipato al sequestro dell'imprenditore romano Ferruccio Checchi, ma nelle inchieste sugli omicidi di Oliena, in quel periodo, il nome di Corrias non era mai entrato ufficialmente. La seconda volta nel novembre 2015 rimasto illeso dopo che alcuni proiettili avevano centrato il parabrezza dell'auto a bordo della quale viaggiava. Ora il killer è riuscito nel suo intento, freddandolo nell'agguato sotto casa mentre l'allevatore si stava recando a lavoro nel suo ovile in località Sa Trave. Sul posto sta arrivando il sostituto procuratore del capoluogo barbaricino Ireno Satta. 

Lo scorso 12 gennaio, un altro allevatore era stato ucciso nelle campagne di Gairo, nell'Ogliastra. L'uomo, Riccardo Muceli, 38 anni, era  stato ammazzato a fucilate mentre era  alla guida della sua auto e stava facendo ritorno dall'ovile. 

Difficile dire se vi sia un nesso tra gli omicidi: Oliena e Gairo infatti distano una settantina di chilometri tra di loro

 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?