Quotidiano Nazionale logo
1 mag 2022

Sottil, euforia alle stelle: "Un gruppo straordinario"

Il tecnico: "Playoff meritati. A livello professionale è il mio miglior risultato"

L’esultanza del tecnico Andrea Sottil a fine gara
L’esultanza del tecnico Andrea Sottil a fine gara
L’esultanza del tecnico Andrea Sottil a fine gara

Con l’undicesima vittoria esterna di questo straordinario campionato, l’Ascoli di mister Andrea Sottil blinda il settimo posto e si assicura con una giornata di anticipo la partecipazione ai playoff per la promozione in Serie A. Un traguardo voluto e raggiunto dalla società di corso Vittorio che ha investito molto su questo obiettivo operando a gennaio una serie di acquisti, tra cui quelli importantissimi di Peppe Bellusci e Frank Tsadjout. Il successo allo stadio ‘Zini’ di Cremona solitamente ostico, non è mai stato in discussione e alla fine il tecnico Andrea Sottil può davvero esultare.

Mister Sottil, vittoria meritata?

"E’ stata una partita straordinaria, giocare qui non è semplice soprattutto con uno stadio pieno e una squadra lanciata per la promozione diretta. Conoscevamo le insidie della partita e l’abbiamo preparata bene, siamo venuti qui per giocarcela e ripartire spesso portando tanti uomini nella metà campo della Cremonese. La vittoria è stata meritata, ci siamo difesi bene ed abbiamo colpito al momento giusto. Potevamo fare più gol, chiuderla prima, ma nel finale ho visto la squadra sicura nel gestire la palla".

Ascoli che blinda il settimo posto e conquista con un turno in anticipo i playoff: un traguardo straordinario?

"Ci siamo meritati l’accesso ai playoff. A livello professionale è il mio miglior risultato. I ragazzi si sono messi a testa bassa da quando sono arrivato a dicembre 2020 e lo scorso anno abbiamo raggiunto una salvezza incredibile e insperata. Poi siamo ripartiti quest’estate per fare un percorso fantastico, ora ce la giocheremo ai playoff e possiamo migliorare ulteriormente la classifica. Sono contento per i ragazzi, il presidente, lo staff e tutto il team Ascoli. Adesso ci riposiamo e poi penseremo a battere in casa la Ternana per chiudere più in alto possibile in classifica".

Un Ascoli in salute che potrebbe davvero essere la ‘mina’ vagante degli spareggi promozione?

"La squadra sta bene, finalmente ho recuperato tutti i ragazzi e si vede che tutti sono determinati, sia chi entra che chi parte dal 1’ minuto. È la quarta partita in cui non prendiamo gol, andiamo avanti così e pensiamo a riposarci. Il calcio è strano, queste sono partite che viaggiano su una linea sottile a livello psicologico. Per chi deve vincere per forza, gestirla non è semplice. La Cremonese ha fatto un percorso straordinario sin qui. Noi siamo venuti allo ‘Zini’ giustamente con le nostre motivazioni per centrare un traguardo che manca da 17 anni. Come ho detto nel pre-gara vorrei sempre vedere stadi pieni come quelli di oggi, perché il calcio è spettacolo. Oggi abbiamo vinto noi, la Cremonese andrà avanti per la sua strada".

Mister, ultima battuta su Baschirotto alla sua quarta rete stagionale?

"E’ un ragazzo umile, straordinario, all’esordio in questa categoria e ha voglia di migliorarsi continuamente. È un ragazzo stimato anche all’interno del gruppo e oggi ha fatto anche un gran gol".

Valerio Rosa

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?