Mister Fabio Pecchia
Mister Fabio Pecchia

Cremona - Una Cremonese ispirata e in grande spolvero infligge un eloquente 4-0 al pur quotato Frosinone e conquista tre punti preziosi per allontanarsi dalla zona a rischio della classifica. Sin dall’inizio la squadra di Pecchia è parsa manovriera e propositiva e ben presto si sono potuti vedere i frutti di questo spirito ritrovato dei grigiorossi che hanno costretto alle resa i gialloazzurri senza alcuna possibilità di replica. In effetti la buona partenza dei padroni di casa sblocca il risultato dopo soli 10’, con un felice guizzo di Buonaiuto, che festeggia il ritorno da titolare dopo quasi due mesi scagliando la conclusione che trafigge Bardi e mette subito in salita il cammino dei ciociari. Superato il quarto d’ora, gli ospiti riescono a dare concretezza alla propria reazione e al 17’ un colpo di testa di Ariaudo costringe Carnesecchi ad una prodezza per mantenere inviolata la propria porta. La partita cresce di intensità e dopo un tentativo di Kastanos controllato da Carnesecchi, al 31’ la Cremonese disegna una veloce ripartenza, ma al momento della conclusione Gaetano sciupa l’occasione.

Dopo un tiro di Salvi rintuzzato da Valeri in angolo, al 37’ il Frosinone sfiora il pareggio, ma il nuovo stacco di testa dello specialista Ariaudo si spegne sulla traversa. I ciociari cercano di aumentare ulteriormente il ritmo alla ricerca del pareggio, ma al 42’ Buonaiuto concede il bis e saltando Bardi firma la doppietta che manda al riposo sul doppio vantaggio la compagine di Fabio Pecchia. La ripresa si apre con un brivido per i grigiorossi con Carnesecchi che è obbligato a superarsi per evitare che una deviazione di Bianchetti si trasformi nell’autogol in grado di riaprire la contesa. Il risultato, invece, è sempre più saldamente nelle mani dei padroni di casa che al 7’ portano a tre le reti di vantaggio grazie ad una pregevole azione di Baez. I gialloazzurri non si sono ancora ripresi dal colpo che al 12’ anche l’ex Ciofani decide di partecipare alla festa grigiorossa, firmando il poker che trasforma la rincorsa degli ospiti in una sorta di missione impossibile.

A questo punto, in effetti, anche la squadra di Alessandro Nesta non crede più nella grande rimonta e Carnesecchi deve svolgere solo interventi di ordinaria amministrazione per neutralizzare le conclusioni di Novakovich e Ciano. Il finale, però, oltre ad una conclusione terminata alta di Tribuzzi da posizione più che favorevole, regala un brivido ai grigiorossi, che nonostante il più che rassicurante vantaggio, riescono a subire ben due cartellini rossi nel giro di pochi minuti, prima con Valeri e poi con Carnesecchi (sostituito tra i pali da Pinato), che costringono la squadra di Pecchia a chiudere con soli nove uomini. Una doppia inferiorità numerica che non basta per rovinare la festa della Cremonese che può guardare avanti con rinnovata convinzione grazie a questo poker vincente di assoluto rilievo, a patto di riuscire a mantenere la necessaria calma in tutte le fasi della partita…

Cremonese-Frosinone 4-0 (2-0)

Cremonese (4-2-3-1): Carnesecchi 6; Zortea 6, Bianchetti 6,5, Ravanelli 6,5, Valeri 6; Gustafson 6, Castagnetti 6,5 (8’ st Bartolomei 6); Baez 6,5 (35’ st Pinato 6), Gaetano 6 (14’ st Nardi 6), Buonaiuto 7 (1’ st Strizzolo 6); Ciofani 6,5 (14’ st Ceravolo 6). A disposizione: Alfonso; Volpe; Fiordaliso; Colombo; Deli; Celar. All: Fabio Pecchia 6,5.
Frosinone (3-5-2): Bardi 6; Brighenti 6 (9’ st Ciano 6), Ariaudo 6,5, Capuano 6; Salvi 6,5, Rohden 6,5 (9’ st Boloca 6), Maiello 6 (14’ st Tribuzzi 6), Kastanos 6, Zampano 6; Novakovich 6,5, Iemmello 6. A disposizione: Iacobucci, Vettorel; Curado; Gori; Carraro; Vitale; Parzyszek; Vitale; Brignola. All: Alessandro Nesta 6.
Arbitro: Antonio Rapuano di Rimini 6.
Reti: 10’ e 42’ pt Buonaiuto; 7’ st Baez; 12’ st Ciofani.
Note: ammoniti: Castagnetti; Valeri; Carnesecchi; Ciano; Ariaudo; Kastanos – espulso: 34’ st Valeri; 43’ st Carnesecchi – angoli: 6-3 per il Frosinone – recupero: 1’ e 1’ – la gara si è giocata a porte chiuse.