JUVI 85 BOLOGNA 2016 73 JUVI : Masciarelli 9, Varaschin 11, Milovanovikj ne, Bona 18, Mercante 14, Bonavida 3, Vacchelli 2, Antrops 17, Giulietti, Bassi, Crescenzi ne, Toure 11. All. Crotti. BOLOGNA 2016: Besozzi, Soviero 4, Fontecchio 17, Fin 14, Albertini 7, Felici 12, Trepiccione ne, Beretta 10, Graziani 6, Costantini, Guerri, Bianco 3. All. Rota. Arbitri: Attard e Luchi. Note: parziali 24-10; 39-28; 67-49. ...

JUVI

85

BOLOGNA 2016

73

JUVI : Masciarelli 9, Varaschin 11, Milovanovikj ne, Bona 18, Mercante 14, Bonavida 3, Vacchelli 2, Antrops 17, Giulietti, Bassi, Crescenzi ne, Toure 11. All. Crotti.

BOLOGNA 2016: Besozzi, Soviero 4, Fontecchio 17, Fin 14, Albertini 7, Felici 12, Trepiccione ne, Beretta 10, Graziani 6, Costantini, Guerri, Bianco 3. All. Rota.

Arbitri: Attard e Luchi.

Note: parziali 24-10; 39-28; 67-49.

Trasferta amara per la matricola Bologna 2016 di coach Flavio Rota, che dopo il brutto ko interno nel derby contro Fiorenzuola scivola sul parquet della Juvi Cremona, portando a 1-2 il ruolino della seconda fase di campionato.

I rossoblù torneranno in campo il 10 aprile nella sfida casalinga contro Vigevano. Partenza ad armi pari quella andata in scena al palasport Mario Radi, coi lombardi che impiegano 6’ a spostare l’inerzia, col break di 12-0 (Varaschin, Bona, Vacchelli e Bonavida) che stordisce i bolognesi, subito a -14 alla prima sirena.

Beretta mette un freno all’emorragia, prima che Bona, Mercante e Antrops inanellino un altro parziale che porta il punteggio sul 31-14: 5 punti filati di Fin sembrano ridare ossigeno alla compagine ospite, ma la risposta di Toure e Bona tiene aperta la forbice. Dopo la pausa Cremona riprende da dove aveva lasciato e con Masciarelli, Varaschin e Antrops vola a +18. Ci prova Felici a suonare la carica, ma il ritmo dei locali, trascinati da Masciarelli, Bona e Mercante, mette anticipatamente la parola fine al match (62-41). A piccoli passi Bologna prova a tornare sotto e la tripla di Albertini a 2’ dalla fine sembra accendere qualche speranza (81-73): ma il cronometro è impietoso e per i rossoblù arriva il secondo stop consecutivo.

Le altre gare: Olginate-Sangiorgese (rinviata), Piadena-Green Palermo (rinviata), Fiorenzuola-Torrenova 87-95, Piacenza-Ragusa 93-75, Vigevano-Agrigento 75-80, Pavia-Crema 73-78; Varese-Bernareggio 50-84.

La classifica: Piacenza e Agrigento 30; Vigevano e Bernareggio 22; Crema e Pavia 20; Juvi Cremona e Bologna 2016 16; Olginate, Ragusa e Varese 12; Sangiorgese, Torrenova e Fiorenzuola 10; Piadena 8; Palermo 5.

Giacomo Gelati