Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
4 feb 2022

Cremona, la casa di Antonio Stradivari torna a vivere: presto la riapertura

Oggi la presentazione del progetto con il sindaco Galimberti 

4 feb 2022
daniele rescaglio
Cultura
Il sindaco Galimberti oggi alla presentazione
Il sindaco Gianluca Galimberti oggi alla presentazione
Il sindaco Galimberti oggi alla presentazione
Il sindaco Gianluca Galimberti oggi alla presentazione

Cremona - Riaprirà la bottega di Antonio Stradivari, il liutaio più grande di tutti i tempi. In autunno “Casa Stradivari” in Corso Garibaldi a Cremona tornerà fruibile per i musicisti e liutai e i tanti appassionati. Lo stabile, in cui Stradivari visse fra il 1667 e il 1680 e dove germogliò il genio del liutaio cremonese, da decenni ormai è al centro di discussioni e nel passato è stato utilizzato solo per eventi occasionali. Ora il progetto è realtà: “Casa Stradivari” diventerà un vero e proprio spazio per la liuteria con sale espositive e un laboratorio musicale.

Questa mattina proprio davanti a “Casa Stradivari” la presentazione del progetto, portato avanti dalla nuova Fondazione Casa Stradivari, presenti il sindaco Gianluca Galimberti, l'assessore ai Sistemi Culturali, Giovani, Politiche della legalità, Luca Burgazzi, e l'assessore al Turismo, City Branding e Sicurezza, Barbara Manfredini. A spiegare la missione della futura officina musicale i membri fondatori della Fondazione, Fabrizio von Arx, Antonio Gambardella e Stefania Soldi.

Nel pomeriggio, i primi due eventi promossi dalla Fondazione, che si terranno al Museo del Violino Auditorium "Giovanni Arvedi": la proiezione del documentario “For the next 300 years” e, subito dopo, il concerto di Fabrizio von Arx e Kit Armstrong. “È una bella notizia davvero – ha commentato Galimberti in una nota - Da anni ormai abbiamo collaborato per valorizzare questo luogo e questo corso, ora, grazie a questo progetto di ristrutturazione, cultura, sviluppo connesso con la storia della nostra città, Casa Stradivari potrà essere un centro di vitalità strutturato e continuativo”. Soddisfazione ed entusiasmo anche da parte dei direttore artistico di Casa Stradivari, von Arx. “È una forte emozione far rivivere Casa Stradivari. Ma anche un grande impegno e una responsabilità. Questa Casa sarà ricca di idee e di ispirazione per i giovani musicisti- ha spiegato von Arx- Dall’antica bottega vogliamo produrre iniziative musicali e culturali e dare nuovi impulsi alla diffusione del repertorio classico e del nome Stradivari nel mondo”.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?