Gatti (Foto archivio)
Gatti (Foto archivio)

Brescia, 18 marzo 2019 - Ha ucciso investendoli con il trattore i gatti del cognato con il quale da tempo è alle prese con una causa per l'eredità. Per questo un agricoltore di Quinzano d'Oglio, nel Bresciano, è stato condannato in primo grado ad un anno e otto mesi per uccisione di animali e stalking.

Secondo l'accusa, l'uomo avrebbe commesso una serie di atti persecutori nei confronti del parente come suonare il clacson dell'auto al mattino presto, alzare la polvere lungo la strada sterrata che porta all'abitazione della vittima, percorrendola a forte velocità. Il giudice ha condannato l'imputato anche a versare un risarcimento complessivo di 12mila euro alla famiglia del cognato oltre a mille euro alla Lav e all'Enpa, associazioni animaliste che si sono costituite parte civile.