Tragedia sulla strada ghiacciata. Perde la vita nello schianto dopo la serata in discoteca

Bergamo, l’auto sbanda. La vittima è una ragazza di 26 anni, al volante l’amico

Tragedia sulla strada ghiacciata. Perde la vita nello schianto dopo la serata in discoteca
Tragedia sulla strada ghiacciata. Perde la vita nello schianto dopo la serata in discoteca

Il fondo stradale ghiacciato. Una patina sottile come una lastra, insidiosa e pericolosa. Sono le 4.45, notte tra venerdì e sabato. Temperature sotto lo zero. Siamo a Bonate Sopra, lungo l’asse interurbano. A quell’ora sopraggiunge in direzione di Lecco una Fiat Panda: alla guida un 23enne del Piacentino, a suo fianco siede Martina Viscardi, 26 anni, di Ronco Briantino (Monza Brianza). L’auto all’improvviso sbanda, molto probabilmente per l’asfalto brinato (è l’ipotesi più verosimile allo stato) si ribalta più volte in galleria sbattendo contro le arcate della stessa verso lo svincolo di Terno d’Isola, in direzione di Lecco. Nessun altro veicolo viene coinvolto. La Panda con i due giovani a bordo dopo aver perso aderenza, termina la sua corsa contro il muro della galleria. L’impatto è violento. Il 23enne che era al volante se la cava con ferite lievi: si trova ricoverato in codice verde all’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo. La sua testimonianza può essere utile per ricostruire esattamente la dinamica dell’incidente. Mentre per Martina Viscardi, che era sul lato passeggeri, purtroppo, non c’è nulla da fare, muore sul colpo. Vista l’ora e la direzione di marcia, la vettura con tutta probabilità stava andando a Ronco Briantino, dove viveva Martina. Pare che i due avessero trascorso la serata in un locale della Bergamasca, lo Zero Club.

Scattato l’allarme, sul posto la centrale operativa del 118 ha inviato un paio di ambulanze e l’automedica, ma una volta raggiunto il luogo dell’incidente al personale sanitario non è rimasto altro che constatare il decesso della 26enne. Sono intervenuti anche i Vigili del fuoco dal distaccamento di Madone per rimuovere l’auto dalla carreggiata, mentre per i rilievi di legge una pattuglia dei carabinieri della Stazione di Ponte San Pietro.

Alle 9 di ieri la strada era ancora bloccata dai soccorritori. È stata riaperta poco dopo. Martina Viscardi era laureata in Scienze della comunicazione all’Università di Bergamo, lavorava alla Lmca Group azienda di investimenti nel settore turistico per la quale giovane lavorava da circa due anni, occupandosi di social media marketing. Sognava di fare la social media manager, di lavorare nel mondo del marketing. Era appassionata di viaggi, visto che aveva fatto l’animatrice turistica. Martina lascia nel dolore i genitori Rosi e Paolo, la sorella Beatrice e le nonne. La salma è stata composta alla Casa funeraria Mattavelli di Osnago. I funerali si terranno lunedì alle 15, nella chiesa parrocchiale di Rocco Briantino, dove la terribile notizia ben presto si è diffusa.