Sos camici bianchi: le richieste di Bergamo spedite in Regione

L’obiettivo è dare ossigeno prezioso agli ospedali e al territorio, da tempo affetti da una cronica carenza di medici e infermieri

Nel documento inviato alla Regione l’Asst Papa Giovanni ha chiesto per il polo ospedaliero in totale 60 dirigenti sanitari

Nel documento inviato alla Regione l’Asst Papa Giovanni ha chiesto per il polo ospedaliero in totale 60 dirigenti sanitari

Bergamo – L’obiettivo è ambizioso. Dare ossigeno prezioso agli ospedali e al territorio, da tempo affetti da una cronica carenza di medici e infermieri, fenomeno assai sentito nella Bergamasca. Irrobustire gli organici dei presidi ospedalieri e dei servizi sul territorio è lo scopo dei “Piani triennali dei fabbisogni del personale“, da poco inviati alla Regione per la trafila burocratica, in cui, le aziende sociosanitarie hanno fatto il punto sugli organici attuali e sulle possibili assunzioni da autorizzare da qui al 2026, ragionando di anno in anno.

La prima di queste annualità, il 2024, vede già numeri importanti. Il fabbisogno delle tre Asst si traduce in 200 medici e 221 infermieri, da impiegare tra il polo ospedaliero, gli ospedali classici, e il polo territoriale, i servizi sul territorio che fanno capo alle Asst. Nel documento inviato alla Regione, l’Asst Papa Giovanni - cui fanno capo l’ospedale di Bergamo e quello di San Giovanni Bianco - ha chiesto per il polo ospedaliero in totale 60 dirigenti sanitari (di cui 54 medici) e 181 professionisti del comparto (gli infermieri sono 112), mentre per il polo territoriale l’incremento complessivo sarebbe di 30 dirigenti sanitari (di cui 21 dirigenti medici) e di 51 figure per il comparto sanitario (di cui 24 infermieri, la parte restante è rappresentata da Oss, assistenti sociali, tecnici della riabilitazione).

Restringendo il campo alle categorie principali, servirebbero dunque 75 medici e 136 infermieri. Rispetto alla dotazione organica di fine 2023, il fabbisogno di personale 2024 dell’Asst Bergamo Est (l’azienda con più presìdi ospedalieri tra Seriate, Alzano, Lovere, Piario e Gazzaniga) indica una richiesta complessiva di 79 medici (46 per il polo ospeliero, 33 per il polo territoriale) e 50 infermieri (34 per il polo ospedalieri, 16 per il polo territoriale). Le richieste per il 2024 dell’Asst Ovest porta alla richiesta complessiva di 46 medici e di 35 infermieri.