Prenderà il via domani uno screening di massa per il coronavirus. Il test, libero e gratuito, è promosso dal Comune nell’ambito di una ricerca scientifica dell’Università di Milano - dipartimento di Scienze biomediche e cliniche “Luigi Sacco”, con referente il professor Massimo Galli. Precisa il sindaco di San Pellegrino Vittorio Milesi: "Servirà a definire la quota di persone contagiate durante il focolaio epidemico dello scorso febbraio, al fine di comprendere le modalità di diffusione del virus e migliorare l’efficacia delle contromisure al contagio".

Lo screening prevede un test rapido con la semplice puntura di un dito per prelevare una goccia di sangue. Un sistema, quello del pungidito, che è stato al centro di una ricerca dell’Istituto Mario Negri di Bergamo, coordinata da Giuseppe Remuzzi. Secondo Luca Perico, primo autore dello studio, "il test rapido detto pungidito è uno strumento efficace per identificare nel giro di 10 minuti soggetti venuti a contatto con il virus". M.A.