Luis Muriel e Duvan Zapata
Luis Muriel e Duvan Zapata

Bergamo - L’Atalanta è di nuovo la Dea del gol, delle reti a grappoli. Lo scorso anno miglior attacco della serie A con 98 reti e in questa stagione di nuovo davanti a tutti, scavalcando l’Inter capolista: 71 reti segnate in 30 giornate per la squadra di Gian Piero Gasperini. Che ha messo il turbo realizzativo in questo girone di ritorno, con 27 reti. E pensare che tra ottobre e novembre l’attacco atalantino si era inceppato e balbettava, con appena sette gol in altrettante giornate. A spingere la Dea gasperiniana al vertice della classifica realizzativa i suoi due attaccanti ‘cafeteros’: Luis Muriel è il cannoniere con 18 gol, il connazionale Duvan Zapata lo insegue con 13 gol: 31 reti made in Colombia.

E attenzione al ‘El Ternero’ che nelle ultime tre uscite ha segnato quattro gol: al Verona, all’Udinese e ieri la doppietta alla Fiorentina. Zapata in due stagioni in nerazzurro ha viaggiato a 23 e 18 reti (lo scorso anno però rimase fuori tra ottobre e gennaio per un infortunio muscolare), adesso è attardato a 13, ma il traguardo dei venti non è impossibile. Più facile per Muriel, 18 gol la scorsa stagione, 18 in questa: per lui l’obiettivo è ancora più ambizioso, le 25 reti. Se ci riuscissero, sarebbe un tandem offensivo da 45 gol. Gasperini e i tifosi bergamaschi ci sperano.