Ilicic, autore del gol atalantino a Firenze
Ilicic, autore del gol atalantino a Firenze

Firenze, 15 gennaio 2020 -  La Fiorentina fa ‘viola’ la Dea. A sorpresa l’Atalanta saluta la Coppa Italia direttamente agli ottavi di finale, nella gara d’esordio nel trofeo, perdendo nella partita secca di Firenze per 2-1 contro la squadra di Iachini, brava a crederci pur giovando in dieci gli ultimi venti minuti.

Match deciso da due micidiali contropiede dei toscani, in apertura dopo soli dieci minuti con il neo acquisto Cutrone, lesto a insaccare su affondo a sinistra di Dalbert, e in chiusura, a sei minuti dal termine, con un siluro di Lirola su apertura in velocità di Pulgar.
In mezzo una gara dove la Dea ha avuto maggior possesso, costringendo la Fiorentina nella sua metà campi, obbligandola a giocare solo di rimessa.

Ma il turn over ha inevitabilmente penalizzato l’Atalanta, scesa in campo senza Gomez, Ilicic, Zapata, Toloi e Palomino, con un inedito modulo con un tridente formato da Pasalic, Malinovskyi e Muriel e dietro un debuttante Mattia Caldara al rientro in campo dopo otto mesi di inattività.


Novità tattiche che hanno inciso, anche se la Dea - dopo aver incassato la rete di Cutrone e rischiato il raddoppio sempre con una discesa di Cutrone con cross per l’accorrente Vlahovic, stoppato proprio da Caldara – ha sfiorato il gol più volte ed in particolare con due legni colpiti da Pasalic di testa e da Gosens.

Fino al pareggio siglato dopo venti minuti della ripresa dall’ex di turno Josip Ilicic, appena entrato insieme a Gomez per alzare il livello tecnico, bravo a sfruttare una corsa di Gosens a sinistra. Cinque minuti dopo la Fiorentina è rimasta in dieci per l’espulsione di Pezzella.

Sembrava in discesa a quel punto per la squadra di Gasperini che ha alzato il baricentro assediando la porta viola. Ma a sei minuti dalla fine, su un errato disimpegno della difesa nerazzurra, Pulgar ha lanciato sulla destra Lirola che ha corso venti metri freddando l’incolpevole Gollini. Fiorentina che vola ai quarti di finale dove affronterà l’Inter in gara secca a San Siro. Dea che saluta la Coppa Italia, fallendo uno dei tre traguardi stagionali.

FIORENTINA-ATALANTA 2-1

Fiorentina (3-5-2): Terracciano, Milenkovic, Pezzella, Ceccherini, Lirola, Benassi, Pulgar, Castrovilli, Dalbert, Cutrone (27' st Caceres), Vlahovic (43' st Chiesa). (69 Dragowski, 33 Brancolini, 6 Ranieri, 93 Terzic, 17 Zurkowski, 5 Badelj, 11 Sottil, 16 Eysseric, 18 Ghezzal, 19 Montiel). All. Iachini.
Atalanta (3-4-2-1): Gollini; Djimsiti, Caldara (32' st Palomino), Masiello (12' st Gomez); Hateboer, De Roon, Freuler (1' st Ilicic), Gosens; Malinovskyi, Pasalic; Muriel. (57 Sportiello, 31 Rossi, 20 Da Riva, 79 Traore, 87 Heidenreich, 90 Colley, 91 Zapata). All. Gasperini.
Arbitro: Manganiello di Pinerolo
Reti: pt 11' Cutrone; st 22' Ilicic, 39' Lirola