Cornaredo (Milano), 13 luglio 2016 - Abb, gruppo leader nelle tecnologie per l'energia e l'automazione, si è aggiudicata un ordine per la fornitura delle apparecchiature di alta tensione di una sottostazione da Engie Italia, operatore della transizione
energetica. La sottostazione sarà realizzata per quello che sarà il data center più grande d'Italia, nell'area ex Italtel di Cornaredo. La sottostazione ne garantirà la connessione stabile e affidabile alla rete in alta tensione. I data center ospitano server, infrastrutture di telecomunicazione e sistemi informatici per la gestione di dati e applicazioni critiche. Fondamentale è la continuità di alimentazione, senza la quale i dati potrebbero andare persi con notevoli impatti economici e di sicurezza. La taglia sempre
crescente dei data center comporta che in taluni casi sia necessario l'allacciamento all' alta tensione con una connessione stabile e affidabile.
Per garantire i requisiti tipici di un data center, le apparecchiature che Abb fornirà per l'allaccio alla rete nazionale saranno in "configurazione ridondante", ossia con due stalli uguali e collegati alle reti nazionali principali. La sottostazione a 132/15 kV renderà disponibili al data center 50 MVA, oltre l'equivalente della potenza necessaria a illuminare la città di Roma.
"Le apparecchiature verranno realizzate interamente in Italia e con componenti tutti italiani - ha dichiarato Oleg Aleinikov, responsabile della Business Unit Grid Integration -. Abb Italia è la prima a fornire in Italia prodotti e sistemi per il collegamento alle linee in alta tensione di un data center".