Pavia, 12 luglio 2017 - Dopo che era riuscito a sottrarsi a un primo controllo, è stato nuovamente intercettato e quindi fermato dalla polizia. E denunciato per il porto di oggetti atti ad offendere, per una mazza da baseball che teneva sull'auto. E' successo ieri pomeriggio, in località Fossarmato, dove una pattuglia della Volante ha notato la manovra sospetta dell'automobilista, che prima di poter essere raggiunto per un controllo si era dato alla fuga. Sono state quindi intensificate le ricerche, che hanno portato, circa un'ora dopo, sulla strada Provinciale 2 che da Pavia porta a Landriano, a trovare e fermare la stessa auto.

A questo secondo controllo l'automobilista non ha opposto resistenza, ma ha mostrato evidenti segni di nervosismo. E' stato identificato per un cittadino marocchino, di 41 anni, residente a Milano. I poliziotti hanno perquisito l'automobile, sospettando che si potesse trattare di uno spacciatore. Non è stata trovata droga, ma due bobine di cellophane trasparente, solitamente usate per confezionare le dosi, non hanno smentito del tutto i sospetti. E' stata però trovata sull'auto la mazza da baseball, per la quale è stato quindi denunciato, in stato di libertà.