Milano, 13 gennaio 2018 - La settimana dell’Inter verso la sfida con la Roma comincerà con un volto nuovo in più, forse due. I nerazzurri hanno definito ieri i dettagli restanti nella trattativa con il Benfica per assicurarsi le prestazioni di Lisandro Lopez, difensore centrale argentino di passaporto spagnolo che si trasferirà a breve alla corte di Luciano Spalletti per 500mila euro più un diritto di riscatto a 9 milioni. Previste per lunedì mattina le visite mediche, successivamente il giocatore potrà cominciare ad allenarsi con i nuovi compagni di squadra. Un iter che il tecnico spera possa riguardare a breve anche il brasiliano Rafinha Alcantara, per il quale trasferimento è stata avanzata la medesima offerta al Barcellona.

Diverse, e molto, le cifre della trattativa con i catalani rispetto a quella con i portoghesi: 20 milioni più 3 di bonus è la proposta nerazzurra, ancora al vaglio degli spagnoli. In Corso Vittorio Emanuele sperano di poter arrivare presto a una conclusione positiva, anche grazie all’intermediazione di Mazinho, ex centrocampista della nazionale brasiliana visto in Serie A negli anni ’90 con le maglie di Lecce e Fiorentina. Ieri il campione del mondo di Usa ’94, padre del giocatore blaugrana, è stato a colloquio con la dirigenza del Barça per chiudere la questione. I catalani vorrebbero infatti spuntare una proposta economica superiore. Sempre in Spagna sta continuando a sondare il terreno Piero Ausilio alla ricerca di un possibile scambio per piazzare il partente Joao Mario. Il portoghese è costato circa 40 milioni di euro un anno e mezzo fa, finora ha convinto ben poco ed è stato lui stesso a far capire alla dirigenza di volere una sistemazione diversa per potersi approcciare al Mondiale di Russia con un minutaggio superiore nelle gambe. Spalletti, anche per via delle prestazioni non troppo convincenti del lusitano, non è in grado di garantire un impiego più corposo.

L'inter sta quindi provando a imbastire uno scambio con il Siviglia per arrivare a Joaquin Correa, visto due anni fa in Italia con la maglia della Sampdoria. In una stagione e mezza ha collezionato 52 presenze e 11 gol considerando tutte le competizioni. Sempre tra le fila degli andalusi piace Franco Vazquez, pupillo di Sabatini già ai tempi del Palermo. Se non ci sono più dubbi sulla disponibilità di Lisandro Lopez in vista di Inter-Roma, non è così certo che si riesca a chiudere la questione del centrocampista offensivo in tempi così stretti. Di certo non mancherà il solito appoggio della tifoseria: sono già 50mila i presenti sicuri, si punta a quota 60mila. I sostenitori ospiti sono già 1.800, confermata l’assenza di limitazioni territoriali e di obblighi legati al possesso della tessera del tifoso.