Milano, 20 gennaio 2017 - Si sveglia dall'incubo europeo l'Emporio Armani Milano che torna a vincere in Eurolega dopo due lunghi mesi di stop e 10 partite consecutive. Vale solo per evitare l'ultimo posto, visto che l'EA7 ha ribaltato lo scontro diretto, obiettivo mesto, ma comunque dal quale ripartire per provare a dare dignità a questa seconda parte di stagione europea. Lo fa grazie ad un primo tempo di alto livello dove Raduljica è persino combattivo (6/8 da 2), Kalnietis dimostra di volersi vendicare delle dichiarazioni di Ataman dell'andata ("eravamo interessati a lui, ma dopo averlo visto non lo siamo più) e Simon è il solito orologio che, a questo livello (di bassa Eurolega), riesce a fare la differenza (3/4 da 2, 3/7 da 3 e 5 assist). La malattia del "blackout" è sempre presente, Milano stava rovinando tutto con il 2-16 che ha caratterizzato i primi 5 minuti del quarto periodo (dal +11 al -3), ma la reazione d'orgoglio è finalmente arrivata per la quinta vittoria stagione in Eurolega.

L'inizio era sembrato il solito sballato con l'ex orlandino a fare volare i turchi sul 5-13 dopo 5', Repesa rivoluziona il quintetto e trova in Kalnietis l'uomo giusto. Il lituano firma i punti del riavvicinamento (14-16), ma anche quelli del sorpasso sul 18-16, allungando poi nel secondo periodo sempre con i suoi punti sul 32-24 al 13' (10 punti all'intervallo). Il massimo vantaggio lo firmano due triple di Fontecchio e Simon che lanciano l'EA7 sul 47-31, ma esattamente come all'andata chi è in vantaggio molla la presa e gli ospiti rientrano. Ci pensa Daye a riaccendere i giallorossi sul 56-48, ma al 26' Milano sembra ancora in pieno controllo sul 65-51 con l'ultimo canestro di Raduljica. Invece si spegne la luce, come troppe volte succede in campo europeo, tanto che il Galatasaray sorpassa con l'ex canturino Micov sul 73-76. Passano i fantasmi per il Forum, ma questa volta Milano scappa dalle tenebre. La prende per mano Krunoslav Simon che segna 8 punti negli 3 minuti (87-82), lasciando poi il canestro decisivo a Hickman con la tripla del 91-84 che riporta il sorriso in casa milanese.  

EA7 EMPORIO ARMANI MILANO-GALATASARAY ISTANBUL 92-87 (23-21; 49-39; 71-60)
MILANO:
McLean 6, Fontecchio 8, Hickman 10, Kalnietis 12, Raduljica 13, Dragic 4, Macvan 8, Pascolo 4, Cinciarini 8, Abass, Simon 19. All. Repesa
GALATASARAY: Micov 7, Fitipaldo 17, Tyus 8, Korkmaz ne, Schilb 7, Arar ne, Haciyeya ne, Pleiss 10, Daye 14, Guler 17, Diebler 5, Koksal 2. All. Ataman
Tiri da 2 MI 27/48 GI 21/39
Tiri da 3 MI 9/25 GI 13/24
Tiri liberi MI 11/14 GI 6/9
Rimbalzi MI 38 (Macvan 6) GI 30 (Pleiss 5)
Assist MI 21 (Simon 5) GI 21 (Schilb 8)