Vaprio d’Adda (Milano), 17 giugno 2017 – “Nessuna speculazione in via Dante, ma solo la costruzione del nuovo magazzino comunale e della sede della protezione civile”. L’amministrazione di Vaprio stronca le polemiche divampate fra i residenti, sul futuro dell’area che sorge accanto ai condomini. “Tutto secondo le regole”, chiarisce il sindaco Andrea Beretta, che fa notare come “addirittura la città recupererà 12mila metri quadrati di verde”, sui quali, per ora, non verrà realizzato nulla. Il progetto nasce dalla demolizione dell’ ex Tavazzani, la fabbrica tessile dismessa che ospitava il deposito municipale e le tute gialle. Da qui, la necessità di ricollocarli. Al posto dei vecchi capannoni sorgerà la nuova scuola media.