Mantova, 29 agosto 2017 - E' un Mantova con il vento in poppa e sempre ricco di novità quello che si sta avvicinando all'atteso esordio in campionato. Domenica alle 15, infatti, i virgiliani ospiteranno la Virtus Vecomp Verona, secondo molti la squadra più accreditata del girone, per la prima giornata di Serie D.

Sarà questo un test di particolare rilievo per cercare di capire a che punto è la preparazione della squadra allenata da Renato Cioffi e scoprire, nello stesso tempo, quale ruolo potrà recitare in questa stagione un gruppo tutto nuovo come quello biancorosso. Un organico che, tra l'altro, guarda a questi ultimi giorni di mercato con la consapevolezza che la costruzione del "mosaico" non è ancora finita. Nelle prossime ore sono attese nuove sorprese dopo quella che ha visto svanire il ritorno, che pareva ormai cosa fatta, di Lorenzo Cinque. L'ex attaccante biancorosso stava già pregustando un ritorno credendo di essere libero, ma è invece emerso un vincolo con la Madrepietra Daunia, un legame che ha indotto il sodalizio mantovano a cambiare direzione ed ora, per completare l'attacco, si attende solo l'ufficializzazione dell'arrivo di Domenico Suriano, classe '88, che ha già militato tra i professionisti (Lecco, Milazzo e Bellaria) e che indosserà la casacca biancorossa insieme a Francesco Dragone, un promettente esterno sinistro, classe '98, che proviene dal Novara. Fino a questo momento il Mantova visto in Coppa Italia ha sorpreso positivamente, adesso è arrivato il momento di confermare queste stesse sensazioni nel momento di affrontare la sfida più importante quella di un campionato di D all'insegna dell'equilibrio e dell'incertezza.