Mantova, 15 aprile 2017 - I carabinieri del Nucleo investigativo di Piacenza hanno arrestato sull'isola di Sal, a Capo Verde, Alfonso Filosa, 70 anni, ex direttore della direzione provinciale del Lavoro di Piacenza e reggente di quella di Mantova: deve scontare 10 anni e 8 mesi di reclusione per corruzione, rivelazione di segreti d'ufficio, peculato, induzione, concussione continuata e in concorso dopo un'indagine cominciata nel 2009.

All'epoca fu filmato nel suo ufficio mentre riceveva un assegno bancario di 1.500 euro dall'amministratore delegato di una ditta di Fiorenzuola d'Arda. Filosa era irrintracciabile da alcuni mesi, quando aveva capito che il suo ricorso in Cassazione sarebbe stato rigettato, com'è infatti avvenuto il 20 settembre dell'anno scorso. Aveva quindi deciso di rifugiarsi a Capo Verde, arcipelago dell'oceano Atlantico al largo delle coste africane, dove i militari lo hanno individuato grazie a sofisticate indagini tecniche e incrociando dati parziali. Filosa è ora detenuto, in attesa di estradizione, dopo quasi sette mesi di latitanza internazionale