Mandello, 13 giugno 2017 - La Gilardoni Raggi X riparte da Marco Taccani Gilardoni, Salvatore Capodiferro e Angelo Carlo Colombo. Sono questi tre nomi che compongono il nuovo Consiglio di amministrazione uscito dall’assemblea che si è tenuta nella giornata di ieri. Settimana scorsa l’azienda di Mandello era uscita dagli otto mesi di amministrazione controllata imposti dalla sentenza del tribunale di Milano, quella che aveva cancellato con un colpo di spugna il precedente cda, esautorato il presidente (e socio di maggioranza al 55%) Maria Cristina Gilardoni e affidato le redini allo stesso Marco Taccani Gilardoni, nominato commissario giudiziale. Ieri l’assemblea dei soci, presenti la stessa ex presidente e il nipote Andrea Ascani Orsini (45% delle quote), ha deliberato la composizione del nuovo consiglio di amministrazione chiamato a governare l’azienda per i prossimi tre anni dopo la tempesta dell’inchiesta sul mobbing di massa ai dipendenti e la denuncia per “mala gestio” del nipote nei confronti della zia. Un consiglio di amministrazione ristretto nel quale Marco Gilardoni Taccani sarà affiancato dall’avvocato Capodiferro, già membro del vecchio cda e dal commercialista Colombo, entrambi fidatissimi uomini del socio di maggioranza. «Peccato perché fino all’ultimo abbiamo chiesto un patto parasociale nell’interesse di tutti», il commento in serata dell’avvocato Dino Sartori, legale di Ascani Orsini.