Brescia, 4 novembre 2017 - Un tunisino di 37 anni è stato arrestato dalla polizia di Stato di Brescia, in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip di Brescia Alessandra Sabatucci su richiesta del pm Roberta Panico, perché ritenuto responsabile di uno scippo e una rapina commessi a Brescia tra la fine del mese di maggio e il mese di luglio.

La vittima prescelta dello scippo è stata un'anziana signora che camminava in vicolo delle Dimesse con l'aiuto di una stampella, episodio per il quale è stata riconosciuta dal gip l'aggravante della minorata difesa. Ma al tunisino - fa sapere la questura di Brescia - è stata contestata anche una rapina ai danni di un 70enne a bordo della propria auto nel parcheggio di via XX settembre. L'uomo, secondo gli inquirenti, sceglieva vittime anziane per potersi avvantaggiare delle minori capacità difensive che queste persone possono opporre e, in entrambi i casi, ha portato via delle catenine d'oro. Sono in corso approfondimenti, perché il 37enne è sospettato di essere l'autore di altre rapine a ragazzini. L'uomo è stato individuato dagli agenti in base alle descrizioni e ai precedenti che aveva. Questi ultimi, valutati dall'autorità giudiziaria insieme ai nuovi episodi commessi, hanno portato il 37enne in carcere.