Milano, la lettera di un tossicodipendente di 21 anni salvato dall’inferno di Rogoredo