Ecco un bilancio da 85 milioni. E conti in ordine

Il bilancio di previsione 2024-2026 del Comune di Varese ammonta a oltre 85 milioni di euro. Senza l'eredità del disavanzo, nessun aumento di imposte, canoni, tasse o tariffe. Maggiori risorse per servizi, manutenzioni e promozione del territorio. Omaggio a Roberto Maroni da parte del consiglio.

Ecco un bilancio da 85 milioni. E conti in ordine
Ecco un bilancio da 85 milioni. E conti in ordine

Oltre 85 milioni di euro di spesa corrente: a tanto ammonta il bilancio di previsione 20242026 del Comune di Varese

presentato dall’assessore alle risorse Cristina Buzzetti nell’ultimo consiglio comunale. Una manovra economica che dopo anni si presenta senza l’eredità del disavanzo di 8,5 milioni. "È un bilancio con i conti in ordine grazie ad un grande sforzo dell’amministrazione - commenta l’assessore - in anni difficilissimi e complessi come gli ultimi che gli economisti definiscono di "policrisi", ovvero crisi economica, climatica, politica e sanitaria, che si accumulano e si amplificano l’uno con l’altro, il Comune di Varese ha realizzato un lavoro grandissimo, mettendo i conti in ordine". Il bilancio non prevede incrementi di imposte, canoni, tasse o tariffe. Il Comune si farà carico, come nell’anno passato, anche dei maggiori costi dell’incremento Istat. "Grazie all’eliminazione del buco di bilancio ereditato - osserva il sindaco Davide Galimberti (nella foto) - saranno disponibili maggiori risorse per le manutenzioni, il potenziamento dei servizi e la promozione del territorio. Tutto questo senza nessun aiuto da parte del Governo che non ha destinato nessuna risorsa per gli enti locali". Tra le voci principali la sicurezza con uno stanziamento di 5 milioni, l’istruzione con 10, le politiche sociali con 17 e le manutenzioni con 6. Quindi 20 milioni per i servizi alla persona, 17 per l’ambiente, 6 per i trasporti, 3 per la cultura, 2 per lo sport, 7,5 per gli asili nido e scuole dell’infanzia e 4,8 per la spesa energetica. E la seduta di consiglio è stata dedicata anche ai Roberto Maroni, a un anno dalla scomparsa. A rendere omaggio all’ex ministro e governatore è stato l’intero consiglio. L.C.