Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
1 lug 2022

Informatica e lavoro, dall'esperto di security all'hacker etico: è caccia ai giovani

Mancano migliaia di professionisti. Dai corsi universitari ai Cyberchallenge, ecco le strade da seguire

1 lug 2022
Happy young man working on laptop. Technology people work study concept
Sicurezza infomatica: un mercato apertissimo per i giovani
Happy young man working on laptop. Technology people work study concept
Sicurezza infomatica: un mercato apertissimo per i giovani

Milano, 1 luglio 2022 - Lavorare in prima linea contro gli attacchi informatici. Scelta etica ma anche ben remunerata e con un grande futuro considerando che in Italia oggi servono 10.000 esperti a fronte dei 6.000 professioni attualmente disponibili. Una richiesta del mercato del lavoro che si spiega, ad esempio, con il fatto che l'Italia è il terzo paese al mondo più colpito da ransomware 2, l'attacco  informatico per cui viene richiesto di pagare un riscatto in cambio dei dati sottratti.. Nel Paese dove trovare un cameriere o un cuoco sembra un'impresa mancano anche Risk Manager, Security Analyst, Security Engineer, Ciso, o ancora l’Ethical Hacker “Sulle professioni relative alla sicurezza informatica vi è ancora poca cognizione - spiega Aldo del Bo’, Head of Cybersecurity di WhiteJa, la prima community in Italia di hacker etici certificati - e nonostante siano tantissimi i giovani informatici italiani con un talento non da poco per questa materia, come dimostrano le competizioni come la Cyberchallenge, i corsi di laurea coltivano ancora pochi talenti, un numero troppo lontano rispetto a quello che alle aziende italiane servirebbe davvero”. Gli studi Per i giovanii che decidono di abbracciare questa strada, diverse sono le strade universitarie da percorrere: ci sono, ad esempio, corsi di laurea in ingegneria (con specializzazione in cybersecurity) o in informatica (con focus sulla sicurezza), master in Risk Management, e infine ci sono dottorati di ricerca. “Insomma - spiega Del Bo’ - per chi decide di intraprendere questa strada, i percorsi universitari non mancano di certo, anche se non tutti i giovani liceali ne sono a conoscenza. Si tratta infatti di una materia che si sta sviluppando così tanto in questi ultimi anni, ma ha ancora bisogno di supporto per essere sdoganata del tutto. È proprio questo uno degli obiettivi di WhiteJar”.   Le professioni Dalla sicurezza informatica all’hacking etico: una delle possibili ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?