Sopralluogo (Spf)
Sopralluogo (Spf)

Trezzano sul Naviglio (Milano), 1 settembre 2019 - Un sopralluogo lungo la strada ferrata, dalla stazione fino allo stabilimento di Brenntag, per verificare se sussiste - o meno - la possibilità che un ipotetico deragliamento possa causare danni all’azienda e di conseguenza sulla comunità Trezzanese. È questo l’obiettivo della verifica effettuata venerdì notte, a treni fermi, dalla delegazione che siede al tavolo della Prefettura e che deve approvare il piano esterno di emergenza della società classificata come "ad alto rischio di incidente rilevante" per la pericolosità delle materie che stocca e distribuisce. Un piano che tenendo conto di tutti i pericoli interni ed esterni all’azienda, sia capace di descrivere tutti gli scenari di rischio possibili e i comportamenti che devono essere adottati da forze dell’ordine e cittadini. I

l documento, già a buon punto, non ha ancora ricevuto l’ok definitivo proprio per approfondire ed eventualmente recepire l’ipotesi "deragliamento-treno". Un rischio plausibile, secondo l’amministrazione comunale che l’ha evidenziato, poiché lo stabilimento di via Boccaccio è tagliato in due dalla linea veloce Milano-Mortara e dalla suburbana S9. Sulla banchina, con tanto di giubbotti di sicurezza ed elmetto c’era il personale di Rfi, Trenord, vigili del fuoco, protezione civile, polizia locale, carabinieri e gli amministratori comunali. A guidare la delegazione il sindaco Fabio Bottero, il vicesindaco Domenico Spendio e l’assessore Leo Damiani. Seguendo per quasi due chilometri la ferrovia, i tecnici sono giunti fino all’azienda per rendersi conto della reale condizione ed effettuare le misurazioni che dovranno poi essere oggetto di valutazione.

"Quando ci è stato chiesto di verificare il documento - ha detto il sindaco Fabio Bottero - abbiamo posto l’attenzione su uno scenario non previsto, ma che a nostro parere potrebbe verificarsi: il deragliamento del treno. Proprio per verificare che sia un rischio potenziale e non un’ipotesi senza riscontri, la Prefettura ha organizzato un sopralluogo. Un passaggio importante, che ha l’obiettivo di non lasciare nulla in sospeso, ma senza creare falsi allarmismi. La sicurezza di Trezzano è una nostra priorità".