Giro di Lombardia
Giro di Lombardia

Da Como a Bergamo (239 km), il giro di Lombardia 2021 si prepara alla partenza, in programma sabato 9 ottobre. Per la prima volta, in quattro anni, sarà la città lariana a dare il via alla 115°edizione del giro, mentre a Bergamo spetterà il compito di accogliere il traguardo.  Definita la gara ciclistica tra le più importanti al mondo, “Il Lombardia” si articola, quest’anno, con un percorso inedito e selettivo costruito su sei salite da scalare, dopo la partenza da Como, con lo strappo di Bergamo Alta prima dell’arrivo e 4.500 metri di dislivello complessivo.

Si parte da Como con direzione Cantù scalando il Ghisallo come prima difficoltà, ma dal versante Asso, per scendere poi su Bellagio e raggiungere Lecco Lu go la riva del lago di Como. Una volta entrati in terra bergamasca, ecco che inizia un percorso arduo fatto di continue salite e discese, quasi senza tratti pianeggianti tra una e l’altra. Si scala per prima la Roncola. Seguono le salite di Berbenno, Dossena, Zambla Alta e Passo di Ganda, che portano il dislivello complessivo sopra i 4.400 metri. Da Ganda si arriva a Selvino dove inizia la classica lunga discesa ritmata da 19 tornanti. Ci sono qui 9 km di avvicinamento alla città, gli unici pianeggianti di tutto il finale, e il passaggio della Città Alta, fino all’arrivo. Ultimi chilometri, quelli della Bergamo Alta salendo alla Porta Garibaldi e poi con 200 metri in acciotolato, a Largo Aperto. Nella prima parte le pendenze sono sopra il 10%memtre ai 1.800 metri dall’arrivo, svolta secca con breve strettoia per il superamento della Porta Sant’Agostino. Dopo l’ultimo chilometro, una curva ampia a sinistra si immette nel rettilineo che conduce all’arrivo.

"Il Lombardia passa e taglia il traguardo ancora da qui, a Bergamo, una delle città più belle e sportive d’Italia, dove lo sport e il ciclismo in particolare, sono valori riconoscibili e imprescindibili del territorio – dichiara il sindaco di Bergamo Giorgio Gori - Il percorso di quest’anno è ancora più affascinante, con la conclusione nel centro di Bergamo Bassa, dopo l’ultima ascesa lungo le vie del nostro centro storico di Città Alta e la discesa lungo le Mura Veneziane, patrimonio dell’Unesco". Nell’elenco degli iscritti risultano nomi del calibro degli sloveni Tadej Pogacar, vincitore degli ultimi due tour de France, e Primoz Roglic, campione olimpico a cronometro e vincitore dell’ultima Vuelta a Espana; della giovane promessa belga Remco Evenelope e del britannico Teo Geoghegan Hart, vincitore del Giro d’Italia 2020.