Quotidiano Nazionale logo
30 mar 2022

Mercato Milan: spunta Asensio, jolly da sogno. Ibra punta il Bologna

Il week-end trascorso dal fantasista del Real a Milano accende le fantasie dei tifosi. Lo svedese è già rientrato a Milanello dopo il ko con la Polonia

Marco Asensio, fantasista del Real Madrid
Marco Asensio, fantasista del Real Madrid

Il Milan prepara lo sprint finale per il campionato ma, intanto, lavora a fari spenti in vista della prossima stagione. Fra i tanti nomi sul tavolo ne è spuntato uno di particolare richiamo: si tratta di Marco Asensio, classe 1996, centrocampista d'attacco attualmente in forza al Real Madrid. 

Il profilo

Il giocatore, ultimamente finito in secondo piano nelle rotazioni di Carlo Ancelotti, attuale allenatore della "casa blanca", ha trascorso l'ultimo week-end a Milano, in compagnia della fidanzata. Un momento di relax che ha acceso la fantasia dei tifosi rossoneri. La stima del direttore dell'area tecnica rossonera Paolo Maldini per il maiorchino è nota, tanto che il dirigente già nelle precedenti sessioni di mercato aveva chiesto informazioni sul giocatore. Asensio, classe 1996, "cascherebbe a fagiolo" negli schemi di mister Pioli. Asensio, infatti, oltre alla classe, nella sua carriera ha dimostrato una grande adattabilità e potrebbe occupare più di un ruolo nella linea a tre dietro l'unica punta del 4-2-3-1 targato Pioli. Può essere schierato sotto punta, ma anche esterno di destra. All'occorrenza, infine, essendo mancino naturale, potrebbe anche andare a sinistra. 

La situazione contrattuale

Il contratto di Asensio con il Real scadrà nel 2023. Se non vuole perderlo a zero, quindi, Florentino Perez dovrà chiedere una cifra inferiore rispetto ai 40 milioni dell'attuale valutazione. Oggi il fantasista delle Merengues guadagna 5,5 milioni di euro all'anno, un milione in più rispetto al tetto fissato dal Milan per gli ingaggi. Ci sono i bonus, però, che potrebbero servire a colmare la distanza. Sul fronte opposto c'è da registrare una possibilità di concorrenza: se il Real dovesse decidere di "mollare" Asensio, sicuramente sarebbero molti i club a mettere gli occhi su di lui. Il rapporto fra Paolo Maldini e i dirigenti del Real, però, è solido, come hanno dimostrato gli affari Theo Hernandez e Brahim Diaz, il Milan potrebbe così sfruttare questo canale preferenziale. Si vedrà.

Tornano i nazionali

I rossoneri restano comunque concentrati sul posticipo della trentunesima giornata di campionato, la sfida di San Siro contro il Bologna, in programma lunedì 4 aprile alle 20.45 (diretta Dazn). E' la prima di otto finali, con i rossoneri che puntano a sfruttare un turno sulla carta loro favorevole, dato che domenica sono previsti gli scontri Juventus-Inter e Atalanta-Napoli. Oggi, mercoledì 30 marzo, sono rientrati dagli impegni con le selezioni francesi Pierre Kalulu e Theo Hernandez. Lo stesso Zlatan Ibrahimovic, reduce dall'eliminazione mondiale con la Svezia, già oggi si è presentato a Milanello, per una sessione di scarico in palestra. Domani, giovedì 31, toccherà agli altri, fra i quali l'azzurro Alessandro Florenzi, che dovrebbe aver superato il problema al ginocchio accusato in Nazionale. 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?