Stevan Jelovac (dal sito dell'Aek Atene)
Stevan Jelovac (dal sito dell'Aek Atene)

Tragedia nel mondo della pallacanestro. Stevan Jelovac, serbo, ala-centro di 32 anni che questa stagione giocava nell'Aek Atene, in Grecia, dopo aver girato in lungo e in largo l'Europa, con una tappa anche in Italia, a Caserta, è morto oggi per le conseguenze di un malore accusato durante un allenamento. 

Era il 14 novembre quando l'atleta, reduce da un infortunio al ginocchio, è stramazzato a terra nel corso di una seduta in palestra con i compagni di squadra. Dopo essere stato trasportato d'urgenza in ospedale ad Atene, qualche giorno fa era stato trasferito a Novi Sad, in un'altra struttura sanitaria, dove purtroppo è deceduto oggi. 

La notizia ha fatto in breve il giro del web. Molti appassionati, ma anche tanti club, hanno voluto rendere omaggio al giocatore serbo. L'Olimpia Milano, dopo la vittoria in campionato con Brindisi, ha ricordato Jelovac con un tweet sul profilo ufficiale della squdra biancorossa. "Rip Stevan Jelovac. A big hug to the family", si legge nel post (Stevan Jelovac, riposa in pace. Un grande abbraccio alla tua famiglia, la traduzione), accompagnato da una foto in bianco e nero del lungo scomparso oggi. 

Jelovac, che aveva iniziato la carriera in patria nel 2008 con il KK Vizura aveva gioato anche con la Stella Rossa Belgrado, la Juve Caserta (nel 2012-2013, stagione chiusa con 13,7 punti e 8 rimbalzi a partita), Lietuvos Rytas, Cai Saragoza, Bamberg e Aek Atene.