La ragazza è ricoverata al San Gerardo di Monza
La ragazza è ricoverata al San Gerardo di Monza

Cusano Milanino (Milano), 22 giugno 2019 - E' fuori pericolo, ma la prognosi rimane riservata soprattutto per stabilire eventuali conseguenze permanenti che potrebbe avere in seguito alla terribile caduta. La studentessa cusanese di 17 anni che l’altra notte è precipitata mentre cercava di calarsi dalla finestra della sua camera da letto, al secondo piano di una palazzina di via Toscana, si trova ancora immobile in un letto dell’ospedale San Gerardo di Monza. Ieri pomeriggio, la giovane è stata trasferita nel reparto di terapia semi-intensiva neurochirurgica. È cosciente, parla e si alimenta. I medici stanno aspettando i risultati degli esami per capire la situazione: a preoccupare, in particolare, sono i traumi riportati alla schiena e al bacino. Per lei, i prossimi giorni saranno decisivi.

I medici, già nella notte in cui si è verificato l’incidente, avevano proceduto a un delicato intervento neurologico per cercare di mettere al riparo la sua colonna vertebrale da lesioni che potrebbero compromettere il suo futuro, almeno dal punto di vista della mobilità fisica. La giovane cusanese mercoledì notte è caduta sull’asfalto del cortile di casa, mentre cercava di calarsi dalla finestra, arrampicata su due lenzuola annodate. Il suo salto nel vuoto è stato di alcuni metri, anche se non si è capito a che punto della discesa si trovasse quando è precipitata. Voleva uscire di casa all’insaputa dei genitori che le avevano vietato di raggiungere le amiche. A quanto pare uno dei nodi si è sciolto, facendola cadere nel vuoto e colpire l’asfalto con la schiena. L’impatto è stato così violento e scomposto da avere conseguenze molto gravi. I soccorsi sono stati tempestivi, ma la ragazza è rimasta immobile al suolo ed è stato necessario l’intervento di medici specializzati per prelevarla e trasportarla in sicurezza all’ospedale San Gerardo di Monza.