Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
10 giu 2022

Mercato Milan, trattative e rinnovi: piace Gabriel Jesus, si punta a blindare Bennacer

Charles De Ketelaere resta il primo nome sulla lista per la trequarti

10 giu 2022
ilaria checchi
Sport
Gabriel Jesus
Gabriel Jesus
Gabriel Jesus
Gabriel Jesus

Milano, 10 giugno 2022 - Il Milan si sta muovendo da tempo su più fronti, tra nuovi arrivi, rinnovi e riscatti e l’esigenza del club rossonero è quella di puntellare diversi reparti, tra cui la trequarti e la fascia destra ma anche in difesa punta ad essere impreziosita.

Retroguardia

Per la difesa il nome scelto da tempo è quello del centrale Sven Botman. Sul centrale del Lille, però, è allertato anche il Newcastle che sta tentando in ogni modo di convincere il giocatore ad andare in Premier League. Il difensore ha già fatto capire di gradire Milano come prossima tappa della sua carriera ma l'offerta economica che arriva dall'Inghilterra sarebbe più apprezzata dal club francese rispetto ai 30 milioni più bonus offerti dal Milan. Il Diavolo sta comunque sondando il terreno per Gleison Bremer, difensore del Torino eletto come migliore nel suo ruolo nell'ultimo campionato di Serie A. La concorrenza per il brasiliano non manca, con i cugini nerazzurri in prima fila seguiti dal Tottenham di Conte, e il prezzo per aggiudicarselo è di 25 milioni di euro.

Trequarti

Charles De Ketelaere resta il primo nome sulla lista dei desideri della dirigenza rossonera come trequartista puro: classe 2001, il belga può occupare anche la fascia e questa duttilità sarebbe sicuramente un jolly importante per Pioli. Il nodo resta quello di convincere il Bruges ad abbassare la richiesta di 40 milioni di euro, giudicata forse eccessiva per il club di via Aldo Rossi. Per la fascia anche l'olandese Noa Lang (sempre di casa Bruges) è una buona alternativa: il classe '99 è meno costoso e potrebbero bastare 20 milioni per portarlo a Milanello.

Attacco

Il prossimo arrivo di Divock Origi e il rinnovo sempre più probabile di Zlatan Ibrahimovic potrebbero non essere le sole operazioni del Milan in attacco. Lo svedese, dopo l'operazione al ginocchio, sarà costretto a stare lontano dai campi per almeno 7-8 mesi e per questo è necessario fornire a Pioli un nome importante: questo potrebbe arrivare dall'Inghilterra, con i rossoneri che si sarebbero inseriti nella corsa a Gabriel Jesus, il cui contratto con il Manchester City è in scadenza nel 2023, ma la concorrenza è altissima, con Arsenal, Real Madrid, Barcellona e Juventus pronte ad aggiudicarsi il talento brasiliano.

Addii e rinnovi

Nei prossimi giorni Zlatan Ibrahimovic è atteso a Milano per incontrare la dirigenza rossonera e parlare del proprio futuro e se ci sarà il rinnovo sarà a cifre molto contenute e con dei bonus legati alle presenze. Il club non incontrerà solo lo svedese ma dovrebbe avere un appuntamento anche con Tiemouè Bakayoko: il calciatore francese avrebbe un altro anno di prestito in rossonero ma un'interruzione prematura dell'accordo con il Chelsea, che detiene il cartellino del centrocampista, non è da escludere. Pronto a salutare Milanello, invece, il terzino Fodè Ballo-Tourè, arrivato la scorsa estate dal Monaco per il ruolo di vice Theo Hernandez: il giocatore sarebbe molto vicino a trasferirsi nella massimo campionato turco, al Trabzonspor. La cifra della trattativa si aggirerebbe attorno ai 3-3.5 milioni di euro. Sul fronte riscatti è sulla strada della fumata bianca quello di Alessandro Florenzi: il club di via Aldo Rossi verserà nelle casse della Roma circa 3 milioni di euro, invece dei 4,5 milioni pattuiti la scorsa estate quando il terzino si trasferì in rossonero in prestito con diritto di riscatto. Infine, il capitolo rinnovi passa prima di tutto da Rafael Leao: sotto contratto con i rossoneri fino al 30 giugno 2024 per il portoghese esiste una clausola rescissoria di 150 milioni di euro ma se il Milan vorrà blindarlo negli anni a venire, dovrà giocoforza rinnovargli il contratto. Oggi il giocatore ha compiuto 23 anni e l'ingaggio proposto dal Milan è 4,5 milioni di euro netti a stagione fino al 30 giugno 2026, troppo poco per le richieste di Leao Ora si tratta sulla base dei 5 milioni di euro netti all'anno ma la fumata bianca può arrivare intorno ai 6 milioni di euro.
Anche Ismael Bennacer è tra i tanti giocatori che il Milan punta a rinnovare e come per Leao, il contratto dell’algerino scade nel 2024: il club ha proposto un contratto su una base di 3,5 milioni di euro e sta lavorando con l'entourage del giocatore per venire incontro alle sue richieste. Per evitare altri casi come quelli che hanno portato via dai rossoneri, a parametro zero, giocatori come Donnarumma, Calhanoglu e Kessié la nuova proprietà RedBird vuole blindare la futura bandiera del Milan, ovvero Sandro Tonali: il numero 8 di Pioli, attualmente, è sotto contratto fino al 30 giugno 2026 e ha già fatto presente come il rinnovo del suo contratto non sarà mai un problema per la società. Anche perché, la scorsa estate, per favorire la sua permanenza in rossonero dopo una stagione in chiaroscuro nella quale era in prestito al Brescia, Sandro ha deciso di ridursi l'ingaggio da 2,2 a 1,3 milioni di euro netti a stagione. Il Milan, dunque, incontrerà il suo agente, Giuseppe Riso, a luglio per rivedere l'ingaggio di Tonali ed estenderlo al massimo possibile, ovvero fino al 30 giugno 2027.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?