Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
1 apr 2022

Serie C, il Mantova vuole avvicinare la salvezza contro il Renate

Domani al "Città di Meda" la squadra di Galderisi è decisa a far valere tutte le sue qualità per riuscire a conquistare un risultato positivo

1 apr 2022
luca marinoni
Sport
I biancorossi vogliono sorridere pure in casa del Renate (da pagina Facebook Mantova 1911)
I biancorossi vogliono sorridere pure in casa del Renate (da pagina Facebook Mantova 1911)
I biancorossi vogliono sorridere pure in casa del Renate (da pagina Facebook Mantova 1911)
I biancorossi vogliono sorridere pure in casa del Renate (da pagina Facebook Mantova 1911)

Mantova - Il Mantova sarà di scena domani pomeriggio (alle 17.30) a Meda, dove gioca le sue partite interne il Renate, per la prima delle quattro finali che dovranno confermare la squadra di Galderisi in serie C. Un impegno assai difficile, visto che i nerazzurri, al di là delle indubbie qualità che li hanno mantenuti nella zona alta della classifica, sono motivati dalla volontà di vincere per continuare a duellare con la FeralpiSalò per il terzo posto. Stimoli importanti saranno anche quelli che condurranno i virgiliani in terra brianzola, visto che, se da una parte i play off distano solo due lunghezze, è altrettanto innegabile che i play out si trovano solamente tre punti più in basso.

Una situazione che, considerando i numeri di una classifica più che corta e la voglia delle diverse contendenti di dare il massimo per raccogliere il risultato desiderato in questa fase decisiva della regular season, obbliga i biancorossi a dare fondo alle proprie risorse per cercare di conquistare per lo meno un risultato positivo in casa dell’ambizioso Renate (prima di concentrarsi sui due successivi duelli-salvezza con Pergolettese in casa e Pro Patria in trasferta).

La sfida del "Città di Meda" rappresenta dunque un esame assolutamente da non fallire per un Mantova che sta cercando in quest’immediata vigilia di recuperare più giocatori possibili dopo gli acciacchi delle ultime partite. Al momento è certo il perdurare dell’assenza dei lungodegenti Pilati, Esposito e Bertini, mentre tutto il resto del gruppo dovrebbe essere pronto a rispondere alla chiamata di mister Galderisi, compresi, salvo nuovi colpi di scena dell’ultima ora, De Cenco e Pinton, che dovrebbero essere regolarmente a disposizione.

La situazione da verificare con maggiore attenzione rimane quella di Bruccini, che si è sottoposto ad ulteriori esami anche nei giorni scorsi e che verrà tenuto sotto controllo sino nell’immediata vigilia del match dallo staff sanitario. Per il resto, il punto di riferimento di questa nuova, insidiosa sfida che attende il Mantova sarà il collaudato 4-2-3-1 che ha permesso ai virgiliani di affrontare a testa alta le prime due della classe, Sudtirol e Padova. Due partite che hanno riservato tanti complimenti, ma nessun punto ai biancorossi, che, invece, sono determinati a tornare da Meda con un risultato utile per avvicinare il traguardo della salvezza.

Probabile formazione del Mantova (4-2-3-1): Marone; Pinton, Milillo, Checchi, Panizzi; Gerbaudo, Messori (Militari); Guccione, Piovanello, Silvestro (Paudice); Monachello. All: Galderisi.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?