I quotidiani britannici aprono oggi, giorno delle esequie del principe Filippo di Edimburgo, morto a 99 anni, con una foto diffusa dalla Casa Reale di tempi più lieti: il principe consorte e la regina Elisabetta II sorridenti e rilassati nel 2003, sdraiati sull'erba della brughiera in Scozia.

I funerali si celebrano oggi a partire dalle 16 ora italiana nella cappella del castello di Windsor con una cerimonia in forma privata (ma ritrasmessa dalla BBc e dalle tv di mezzo mondo) con solo 30 ospiti ufficiali, tutti membri della famiglia reale, secondo un programma progettato dallo stesso principe. Il tributo al principe, fanno sapere ai tabloid, sarà incentrato su una lunga vita al servizio della nazione e sulla sua lealtà nel servire la Regina (molto si è scritto e detto in questi giorni sull'impresa di restare sempre un passo dietro la monarca, compito evidentemente ritenuto gravoso per un uomo; e sualla sua capacità di essere il pilastro senza cui Elisabetta, pare, non avrebbe potuto regnare, nonostante gli esempi dell'omonima regina Tudor e di Vittoria, che se la cavò benissimo anche dopo la morte dell'amato Albert).

I tabloid intanto vanno a nozze: da un lato tutti gli occhi saranno puntati sulla regina 95enne, che ricompare in pubblico per la prima volta dopo il luttuoso evento e che dovrà tristemente sedere da sola causa Covid (sebbene vaccinata). Dall'altro c'è grande fervore per lo psicodramma che riguarda i fratelli William (il secondo in linea per il trono, figlio del principe di Galles Carlo) e Harry: di nuovo insieme per la prima volta dopo il grande strappo, quando il secondogenito ha abbandonato gli impegni pubblici della monarchia per ritirarsi in California con la bellissima moglie Meghan Markle.

E' di appena poche settimane fa l'intervista esplosiva rilasciata dai due a Oprah Winfrey in cui Meghan, per metà afroamericana, accusava apertamente la real casa o almeno alcuni membri dei Windsor di razzismo. Meghan è rimasta in California (con l'ottima scusa dello stato avanzato di gravidanza, incinta del secondo rampollo reale), ma Harry sarà ai funerali del nonno. Si dice che la regina voglia metter pace fra i due fratelli un tempo legatissimi; oppure, si dice che abbia deciso di separarli, chiamando in aiuto l'altro nipote Peter Phillips, figlio di Anna (secondogenita di Elisabetta), che dovrebbe camminare fra di loro mentre marciano dietro il feretro del nonno (portato da una Land Rover con disegno appositamente modificato dal Principe Filippo). Si interporrà fisicamente? O camminerà al fianco dei cugini come fece quando, ragazzini tutti e tre, camminarono dietro il feretro di lady Diana? In ogni caso, appunto, psicodrammi reali. La cerimonia sarà ricca di dettagli stipulati dallo stesso principe defunto, dai militari che suoneranno ai pony attaccati a un calesse (l'ippica è lo sport sport a cui Filippo si dedicò in tarda età). Sarà seguita da un paese che ha appena riaperto commerci e pub grazie alla campagna di vaccinazione massicca che ha fatto precipitare i contagi: un sabato fra nostalgia reale, commozione e soprattutto voglia di rinascita.