Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
6 set 2021

Non fungible token, anche il lusso scommette sulla moda virtuale

6 set 2021
franca ferri
Economia
featured image
Non fungible token
featured image
Non fungible token

Milano, 6 settembre 2021 - Il mondo del lusso scommette su un futuro sempre più ibrido, tra reale e virtuale. Il che significa l’acquisto di vestiti, scarpe e borse digitali, che non si potranno indossare nella realtà, ma di cui si ha la proprietà esclusiva. Come già accade nell’arte e nella musica, la parola chiave è Token, anzi ’Non Fungible Token’ (Nft) ovvero certificati, basati su una blockchain, che attestano l‘autenticità, l‘unicità e la proprietà di assetto digitale. "Grazie alla convergenza tra videogiochi, moda e criptovalute, l’innovazione genera una nuova mentalità e un ecosistema che ruota attorno al consumo di arte, moda e oggetti di lusso da collezione in formato digitale", sostiene Swetha Ramachandran, Investment Manager e Responsabile del fondo GAM Luxury Brands Equity. Il primo outfit virtuale Nft è stato venduto due anni fa, nel 2019, da una start-up olandese, The fabricant per 9.500 dollari. Si chiama ’Iridescence’, ed è composto da una tunica trasparente e iridescente, indossata sopra un paio di pantaloni d’argento. Kerry Murphy, fondatore del marchio, aveva espresso pubblicamente la convinzione che la sua azienda sarebbe stata la prima società di moda digitale miliardaria. Da allora, la pandemia ha dato un’accelerazione inaspettata al ’metaverso’, ovvero uno spazio virtuale, immersivo, condiviso, dove reale e virtuale si intersecano. E i brand della moda vi si ritagliano spazi sempre più ampi, anche con soluzioni fantasiose: ad esempio, a marzo di quest’anno sono bastati 7 minuti al marchio di scarpe da ginnastica digitale RTFKT (che si pronuncia ’artifact’) Studios per vendere, sul marketplace per Nft ’Nifty Gateway’, 600 paia scarpe digitali realizzate in collaborazione con l’artista FEWOCiOUS, per la considerevole somma di 3,1 milioni di dollari. L’operazione ha una particolarità, che la rende più unica che rara: ogni scarpa digitale è abbinata a una versione fisica. Ma non solo: grazie ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?