Pendolari sulla navetta
Pendolari sulla navetta

Milano, 22 marzo 2018 - Il Malpensa Express che da Busto Arsizio arriva alla stazione Cadorna non può essere cancellato: a ribadirlo è Massimo Brugnone, consigliere comunale del Pd e pendolare, che ha presentato una mozione indirizzata al sindaco Emanuele Antonelli, sottoscritta dai colleghi dem, Cinzia Berutti,Valentina Verga e Valerio Mariani. Nei giorni scorsi hanno suscitato immediate reazioni le dichiarazioni del Presidente di Sea Pietro Modiano per il quale sarebbe opportuno concentrare le corse del Malpensa Express sulla stazione Centrale e non lasciare l’attuale suddivisione con lo scalo di Cadorna.

Il Comitato pendolari Trenord di Busto Arsizio ha subito replicato sottolineando che il servizio deve rimanere così com’è e anzi andrebbe potenziato con l’aggiunta di vagoni, come si richiede da tempo. A sostegno delle istanze del Comitato bustese si schierano i consiglieri comunali del Pd che l’altro giorno hanno firmato una mozione con la quale chiedono sulla questione l’intervento del sindaco Emanuele Antonelli e della giunta. «Il Malpensa Express che arriva a Cadorna non può essere cancellato – ribadisce Brugnone che aggiunge – è un servizio importante per tanti pendolari della zona, il sindaco e la giunta devono sostenere le istanze del comitato». Con la mozione gli esponenti dem chiedono dunque che il consiglio comunale si attivi affinché «Impegni il sindaco e la giunta presso Regione Lombardia per tutelare i cittadini di Busto e non che per motivi di lavoro e di studio utilizzano la tratta del Malpensa Express fino a Cadorna chiedendo che non venga né cancellata né depotenziata».

«La questione è di quelle che richiedono l’impegno di tutti – continua Brugnone – non c’è destra o sinistra, ci sono cittadini che chiedono venga garantito un servizio, quello del Malpensa Express che arriva a Cadorna. L’auspicio è che il consiglio comunale si esprima all’unanimità, sostenendo le istanze dei pendolari». L’altra richiesta da formulare alla Regione, sostenuta dai consiglieri del Pd riguarda l’aumento dei vagoni perché molti passeggeri della navetta viaggiano in piedi.