Cremonese, 11 marzo 2018 - La Cremonese è già pronta a guardare ad un appuntamento particolare come il derby con il Brescia di sabato al "Rigamonti". Questo non toglie che, anche per indirizzare al meglio i prossimi passi, la squadra grigiorossa debba tracciare un breve punto della situazione. Un'analisi che pone in grande evidenza due elementi.  Da una parte (ed è forse l'aspetto più rilevante) la formazione di Attilio Tesser è sempre più vicina alla salvezza. L'obiettivo fondamentale di inizio stagione è davvero a portata di mano ed i 10 punti di vantaggio sulla zona play out rappresentano un "tesoro" che custodire gelosamente. Dall'altra, è inutile negarlo, la compagine cremonese sta vivendo un momento tutt'altro che felice e fortunato. La vittoria manca da troppo tempo (20 gennaio) ed i 5 punti nell'ultimo periodo hanno fatto uscire la Cremonese dalla zona play off, che ora è distante 3 lunghezze.

Tutto vero, ma la gara disputata allo "Zini" con il Cittadella non può passare inosservata. In effetti Mister Tesser, complici le molteplici assenze, ha dovuto schierare una squadra più che rabberciata che, però, ha avuto la forza di "spaventare" una compagine come il Cittadella che secondo alcuni nell'ultimo periodo ha cominciato a sognare addirittura la promozione diretta in A. Contro una rivale così in spolvero, i grigiorossi hanno fatto vedere un primo tempo di assoluta caratura ed anche se in avvio di ripresa hanno subito l'ennesima rimonta hanno cancellato al meglio l'opaca prova di Terni: "Avremmo sicuramente meritato di vincere - è stato il commento post partita di Mister Tesser - Nel primo tempo in particolare abbiamo condotto il gioco ed abbiamo creato diverse occasioni. Purtroppo nella ripresa siamo stati raggiunti e non siamo più riusciti a ritrovare il vantaggio". Il tecnico cremonese, comunque, crede nella sua squadra e predica quella calma che lui stesso ha perso in occasione del rigore sbagliato da Brighenti sullo 0-0, quando un tifoso dalla tribuna ha ripetutamente infierito sul giocatore e sulla squadra. Un atteggiamento difficile da capire visto che la matricola grigiorossa sta percorrendo un cammino al di là delle aspettative della vigilia...