Quotidiano Nazionale logo
3 mar 2022

Cremona, colpisce un giovane con una pistola a pallini. Denunciato 25enne

Sotto la casa del presunto aggressore si sono radunati alcuni ragazzi che hanno cercato di impedire alla polizia giudiziaria di svolgere una perquisizione 

daniele rescaglio
Cronaca

Cremona - E' un 25enne pregiudicato italiano, il giovane che martedì pomeriggio ha ferito con una pistola a pallini un giovane nel piazzale delle Tramvie. A seguito di serrate indagini, la Polizia ha individuato il presunto autore dell’aggressione che è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Cremona per i reati di lesioni personali aggravate e per la detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. La vittima dell'aggressione si era immediatamente rifugiato in un bar lì vicino, dove aveva chiesto al gestore di chiamare i soccorsi, mentre il suo aggressore era scappato in direzione opposta. Il personale della Squadra Mobile, immediatamente intervenuto sul posto, ha acquisito le dichiarazioni dei testimoni oculari, per poi analizzare le immagini riprese dal sistema di videosorveglianza comunale e di alcune telecamere private. Una telecamera ha ripreso un ragazzo, completamente travisato e incappucciato, dirigersi verso l'altro ragazzo, che, in quel momento, era fermo a una pensilina in piazza delle Tranvie. Dopo aver identificato e sentito alcuni testimoni, il personale investigativo ha raccolto ulteriori indizi a carico di un italiano di 25 anni con alle spalle diversi precedenti di polizia, conosciuto dalla persona offesa, che, tuttavia, non ha voluto allo stato attuale formalizzare querela. Mercoledì mattina il personale della Squadra Mobile ha effettuato una perquisizione alla ricerca di armi sia nell’abitazione di residenza dell’indagato che in quella in cui, di fatto, risulta domiciliato. Gli inquirenti hanno trovato i vestiti utilizzati dall’aggressore e la pistola a piombini soft-air da cui, presumibilmente, sono stati esplosi i due colpi che hanno colpito al capo l'altro ragazzo. Inoltre, l’indagato abita in un’abitazione con un cittadino coetaneo di origine marocchina e, all’interno della loro abitazione, sono stati ritrovati cinque grammi di cocaina già suddivise in dosi, sette grammi di marijuana, un bilancino di precisione e materiale per il confezionamento. Per questo motivo, entrambi sono stati ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?