Intervento dei carabinieri di Casalmaggiore
Intervento dei carabinieri di Casalmaggiore

Casalmaggiore (Cremona), 16 ottobre 2021 - Ha picchiato la moglie davanti ai due figli. E' l'ultima violenza, in ordine di tempo, subita da una donna albanese di 40 anni, che ha trovato il coraggio di denunciare per la prima volta il marito, suo connazionale, per i maltrattamenti e le lesioni subite. Intorno alla metà del mese di giugno la donna, spaventata dalla violenta reazione avuta dal marito, un connazionale di 42 anni, durante una lite nella quale l’uomo le aveva rotto il telefono, minacciandola di morte e schiaffeggiandola, ha chiesto aiuto ai carabinieri raccontando lo stato di terrore nel quale da tempo era costretta a vivere in casa. Raggiunti i suoi familiari in Albania, insieme ai figli, aveva trascorso lì qualche tempo. Al suo ritorno però l’uomo ha continuato ad aggredire la moglie, con insulti e botte. A sua insaputa il 42enne ha anche svuotato il loro conto corrente in comune.

L’ultimo episodio di violenza, che la donna ha nuovamente denunciato, è avvenuto pochi giorni fa quando l’ennesima discussione tra i coniugi è sfociata in lite durante la quale l’uomo ha nuovamente picchiato la moglie, alla presenza dei bambini. Per questi motivi, il Tribunale di Cremona, tempestivamente informato dai carabinieri, ha emesso la misura cautelare a protezione della donna, disponendo l’allontanamento dalla casa familiare e dalle persone offese.