Soccorsi
Soccorsi

Castelleone (Cremona), 14 luglio 2019 - Giù dal terzo piano e vivo per miracolo. Un bambino di due anni venerdì 12 luglio intorno alle 21 è caduto dal terzo piano della sua abitazione di Castelleone ed è vivo probabilmente solo grazie al fatto che nel terribile salto la caduta è stata rallentata dai rami di un albero che sorge vicino al caseggiato. Un testimone ha avvertito la famiglia di quel che era successo. L’episodio ha riguardato una famiglia straniera che abita in un caseggiato: ha lasciato aperta la porta del balcone probabilmente per far passare un po’ d’aria, visto il gran caldo. Il figlio della coppia, un bambino di due anni, ne ha approfittato per andare sul balcone e, non visto, è salito su alcune casse che erano sistemate sullo stesso, fino a raggiungere il davanzale. Si è sporto ed è caduto di sotto. Tutto questo sotto gli occhi atterriti di una persona che non ha potuto far nulla per impedire l’epilogo della vicenda. Nel volo il bambino ha impattato con alcuni rami e poi è caduto nel giardino, sulla terra soffice. Il testimone ha chiamato subito i genitori del piccolo.

Il padre si è precipitato a soccorrere il figlio, non ha atteso l’ambulanza, ha caricato il piccolo in auto e lo ha portato al pronto soccorso dell’ospedale di Crema. Qui i medici hanno visto subito che le condizioni del bambino erano gravi e hanno fatto intervenire un’eliambulanza da Bergamo. L’elicottero ha poi prelevato il piccolo e lo ha portato all’ospedale Papa Giovanni XXIII. Il bambino è stato ricoverato nel reparto di Terapia intensiva in prognosi riservata. Sabato 13 luglio ha mostrato segni di miglioramento, anche se i medici non hanno sciolto la prognosi. Della vicenda si sta occupando anche la questura di Cremona che ha ascoltato il testimone e i parenti del piccolo. Sarebbe da escludere il dolo e con ogni probabilità i genitori pensavano che il bambino fosse a dormire nella sua stanza, mentre senza che se ne accorgessero, ha raggiunto il balcone e poi è caduto di sotto. A inizio settimana un altro bambino di due anni era caduto a terra dal secondo piano a Cremona, restando praticamente illeso.